Curiosita' Lascia un commento

Il terzo uomo: rivivere il film a Vienna

Nessun altro film ha scolpito in maniera così netta l’immagine di Vienna come il film del 1949 “Il terzo uomo” (Der dritte Man) del regista Carol Reeds.

La Vienna del dopoguerra non era proprio idilliaca: bombardata e ridotta in macerie, era controllata dalle truppe di occupazione, dal mercato nero e dalla corruzione. Sessant’anni dopo molto è cambiato, ma le strade e i luoghi che servirono come scenario per il film sono ancora oggi rimasti gli stessi.

Chi ha visto la pellicola non può non ricordare i luoghi resi famosi dal film: la Riesenrad e il famoso discorso dell’orologio a cucù di Lime, a Josefsplatz si trova ancora la casa di Lime e allo stesso modo la Platz am Hof, la Schreyvogelgasse e il Zentralfriedhof hanno assunto un nuovo significato grazie al film.

Il tour

Per chi non ha voglia di andare alla ricerca dei luoghi che hanno reso celebre il film da solo, può prendere parte al Dritte Man Tour. Questo giro a piedi vi porterà in tutti i luoghi dove è stato girato il film e vi farà immergere nella storia del film e della Vienna del dopoguerra. Inoltre durante la visita guidata visiterete anche i canali sotterranei di Vienna, una delle scene clou del film, altrimenti non accessibili al pubblico.

Il museo

Per chi non ne ha avuto ancora abbastanza con la visita guidata, può continuare a scoprire il capolavoro di Carol Reed nel museo “Il terzo uomo” (Dritte Mann Museum), una collezione privata dedicata esclusivamente al film. Più di 2.000 cimeli relativi al film sono esposti in esso: locandine, foto originali del set, la sceneggiatura e molto altro ancora possono essere ammirati in questo museo particolare.

Il film

Infine se dopo aver visitato i luoghi originali e il museo dedicatogli volete rivedere anche il film, il Burg Kino lo ripropone ogni martedì, giovedì e venerdì.

Eventi Lascia un commento

Donauinselfest 2011

La Donauinselfest viene vista da molti come la Woodstock dell’Austria: 3 giorni di musica, più di un milione di partecipanti e il tutto completamente gratuito.

Un grande festival di musica e divertimento, che quest’anno si terrà dal 24. al 26. Giugno, ovviamente sulla “Isola sul Danubio” di Vienna.

Il festival viene organizzato dal 1983 dall’SPÖ di Vienna (mentre l’ÖVP ha la paternità della Stadtfest) in grande stile: più di 100 artisti si presentano su 8 diversi palchi in un’area lunga quattro chilometri tra il Nordbrücke e il Reichsbrücke.

Programma del festival

La kermesse avrà la presenza di molte star internazionali: venerdì 24 giugno ci saranno i concerti dei Söhne Mannheims (23:00 Uhr Fest-Insel), dei Train (21:40 Uhr Fest-Insel) e di Sido (20:25 Uhr Fest-Insel). Sabato 25 si esibiranno Peter Cornelius (20:45Uhr Fest-Insel), gli Europe (22.30Uhr Fest-Insel), e Russkaja (22:30 Uhr ATV Rock-Insel). Domenica infine sarà la volta di Milow (20:40 Fest-Insel), Ich+Ich (22:00 Uhr Fest-Insel) e 3 Feet Smaller (19:30 Uhr ATV Rock-Insel).

Inoltre a “rappresentare” l’Italia sono stati invitati quest’anno Umberto Tozzi (Sabato 24, ore 18.00 – Fest Insel) e il giovane gruppo Pop-punk Vanilla Sky (Venerdì 24, ore 20:45 – ATV Rock – Insel).

Il programma completo di tutti i concerti lo potete trovare ovviamente sul sito ufficiale www.2011.donauinselfest.at .

Informazioni utili

Quello che sicuramente non manca alla Donauinselfest sono le persone: le volte che ci sono stato mi sono chiesto se non ci fosse il pericolo che la Donauinself non sprofondasse!

A parte gli scherzi il mio consiglio è di recarsi sull’isola già nel tardo pomeriggio per evitare l’incredibile massa di persone che a partire dalla sera si sposteranno verso il festival.

Il modo migliore per arrivare al festiva è tramite la metropolitana, con la U6 sarete proprio nel mezzo del festival oppure potrete prendere la U1 e poi risalire l’isol a piedi.

La Wiener Linien rafforzerà il trasporto con intervalli di circa 3 minuti tra le metropolitane fino all’1:30 di notte, dopodichè viaggerà come ogni fine settimana tutta la notte con intervalli di 15 minuti.

Inoltre vi consiglio di organizzare bene il programma dei gruppi che volete vedere visto che la distanza tra un palco e un’altro può essere anche considerevole e vi aspetta una lunga passeggiata!

Infine vi ricordo che da quest’anno è vietato portare bevande alcoliche all’interno della zona del festival, probabilmente ci saranno controlli, sempre sperando che non si creino code interminabili. Ovviamente l’acquisto di bevande alcoliche a caro prezzo nei vari stand all’interno del festival è permesso.

Avete altri consigli utili riguardo alla Donauinselfest? Cosa ne pensate del programma?

Informazioni utili 9 commenti

Telefonare dall’Austria all’Italia: informazioni e costi

telefonare austria vienna italia costi tariffe

Tenere i contatti con la famiglia e con gli amici in Italia è una delle cose più belle e importanti per chi abita all’estero e lontano da casa, e il metodo migliore rimane sempre il telefono.

Chiamare a casa può però essere molto caro: anche se le tariffe negli ultimi anni sono sicuramente diminuite, le chiamate internazionali sono ovviamente più care rispetto ad una chiamata normale.

Vediamo quindi insieme quali possibilità ci sono per poter telefonare dall’Austria all’Italia spendendo poco.

Telefonare tramite computer

Negli ultimi anni grazie alle connessioni internet sempre più veloci sono nati molti operatori che sfruttano la tecnologia Voip per offrire chiamate gratuite tramite computer.

Il più conosciuto e utilizzato è sicuramente Skype: basta installare il programma, munirsi di un microfono e magari di una webcam e siete già pronti per chiamare. Se anche la persona che chiamate lo ha installato potrete telefonare e vedervi tramite video senza pagare nulla. Inoltre con Skype è anche possibile chiamare verso telefoni fissi o cellulari acquistando un credito telefonico o tramite abbonamenti.

Con Skype il costo per una chiamata verso telefono fisso è di 2,2 cent/minuto e verso cellulare di 28,8 cent/minuto. A questi devono venire aggiunti 4,5 cent per ogni chiamata come costo di connessione al servizio.

Se utilizzate il servizio Skype spesso per chiamare verso telefono fisso un abbonamento mensile può essere molto più vantaggioso: infatti con € 5,74 al mese è possibile telefonare senza limiti verso telefoni fissi italiani.

Un operatore Voip che offre servizi simili e vi consiglio è VoipStunt: registrandovi potrete infatti effettuare circa 60 minuti di chiamate gratuite verso telefoni fissi in Italia.

Chiamare con il telefono

Per chi preferisce chiamare con il telefono o non ha la possibilità di utilizzare un computer con internet, ci sono in Austria molti operatori che offrono chiamate a prezzi convenienti verso l’Italia direttamente dal proprio telefono fisso o telefonino.

Un’operatore austriaco che vi consiglio è toolani,tramite il quale è possibile chiamare verso un telefono fisso in Italia a 2,9 cent/minuto e verso un telefono cellulare a 22,9 cent/minuto. Alla tariffa vanno aggiunti però 5 centesimi di collegamento al servizio per ogni chiamata e il costo di collegamento al numero toolani, ovvero il costo di una chiamata urbana a Vienna. Questo può eventualmente venire risparmiato utilizzando un piano tariffario che vi permette chiamate illimitate verso numeri austriaci.

Se possedete un telefonino che si può collegare ad internet tramite wi-fi, toolani offre anche la possibilità di telefonare verso l’Italia al costo di 1,9 cent/minuto, senza costi aggiuntivi.

Per utilizzare il servizio toolani è necessario iscriversi sul sito web e acquistare un credito telefonico tramite carta di credito, PayPal o bonifico bancario. Il costo delle chiamate viene poi scalato dal proprio conto.

Conoscete altri operatori o servizi per telefonare in Italia dall’Austria spendendo poco?

Eventi Lascia un commento

Nuovo Cinema Italia – Rassegna cinematografica al Votiv Kino

Dal 16. al 23. Giugno si terrà per la nona volta il festival del cinema italiano Nuovo Cinema Italia al Votiv Kino di Vienna.

Il programma offre 9 film italiani girati negli ultimi anni, con lo scopo di presentare l’Italia di oggi e il suo modo di essere sia positivo che negativo, cercando di uscire dai soliti clichè con cui spesso viene percepito il nostro Paese all’estero.

Tutti i film verranno mostrati al Votiv Kino (Währinger Straße 12, 1090) in italiano con sottotitoli, l’ingresso costa tra € 6,50 e € 8,00.

Il programma completo della rassegna è il seguente:

Gio    16.06     19.30     GIANNI E LE DONNE (Con la presenza del regista e attore Gianni Di Gregorio)
Ven    17.06     18.30     COSMONAUTA
Ven    17.06.     20.30     GIANNI E LE DONNE
Sab    18.06.     18.30     GENERAZIONE MILLE EURO
Sab    18.06.     20.30     COSA VOGLIO DI PIÙ
Dom    19.06.     12.00     COSA VOGLIO DI PIÙ
Dom    19.06.     18.30     QUESTIONE DI CUORE
Dom    19.06.     20.45     FORTAPÀSC
Lun    20.06.     18.30     MAR NERO
Lun    20.06.     20.30     COSMONAUTA
Mar    21.06     18.30     L’UOMO NERO
Mar    21.06     20.45     QUESTIONE DI CUORE
Mer    22.06     18.30     FORTAPÀSC
Mer    22.06     20.30     L’UOMO NERO
Gio    23.06     18.30     MAR NERO
Gio    23.06     20.30     GENERAZIONE MILLE EURO

Voi quali film andrete a vedere?

Eventi Lascia un commento

Festival del Jazz di Vienna 2011

Anche quest’anno l’estate di Vienna è all’insegna del Jazz: dal 15. giugno al 17. luglio si terrà l’annuale festival del Jazz (Jazzfest Wien 2011) con star di altissimo livello e fama internazionale: il festival verrà aperto il 15. giugno da Marianne Faithfull che presenterà il suo nuovo album. Il 23. giugno sarà la volta di Cesaria Evora alla Konzerthaus con le sue ballate dall’isola di Capo Verde.

Grandi star sono attese anche all’Opera di Vienna: in questa sfarzosa cornice lascieranno suonare le loro chitarre Al di Meola e Earl Klugh, Cyndi Lauper presenterà un programma a base di blues e infine la diva americana Liza Minelli ritorna finalmente a cantare a Vienna.

Indimenticabili concerti sono attesi anche da parte delle star del Soul e R’n’B Seal, Bryan Ferry, Madleine Peyroux, Trompeter Till Brönner, Omara Portuondo e Chucho Valdes.

Anche l’Arkadenhof del Rathaus ospiterà alcuni artisti da non perdere, come il pianista Dr. John o la leggenda del soul Bettye LaVette.

Per tutti gli appassionati del jazz ci saranno inoltre molti altri concerti ed eventi: da non perdere sono sicuramente i concerti gratuiti al Summer Stage sul canale del Danubio (U4 Rossauerlände) e davanti al Rathaus.

Il programma completo lo trovate sul sito ufficiale www.viennajazz.org

Eventi 2 commenti

Cinema all’aperto a Vienna 2011

Il cinema all’aperto durante il periodo estivo è una delle attività più apprezzate dai cittadini viennesi, e per questo motivo anche per il 2011 l’offerta è ampia e variegata.

Di seguito una lista dei film festival più interessanti presenti a Vienna:

Volxkino : per il 22. anno consecutivo il Volkxkino presenta da fine maggio a settembre in varie piazze di Vienna una rassegna con più di 100 film, tutti ad ingresso gratuito. L’inizio delle proiezioni è tra le 19:30 e 21:30.

Kino am Dach : dal 1. giugno è iniziata la rassegna sul tetto della bibioteca centrale di Vienna (Hauptbücherei), quest’anno con il motto “Viaggi”. Da segnalare la proiezioni di alcuni film in italiano (con sottotitoli), tra cui Amarcord di Federico Fellini, L’uomo delle Stelle di Giuseppe Tornatore e Uccellacci e Uccellini di Pier Paolo Pasolini. L’inizio delle proiezioni è alle 21.30 per giugno e luglio e alle 21.00 in agosto. L’ingresso è di € 7,5 e di € 6 ridotto.

Science Fiction im Park : anche quest’anno dal 6. all’11. giugno verranno proiettati vari film di fantascienza nel Bruno-Kreisky-Park del distretto Margareten. Il tema della rassegna è quest’anno incentrato sui film giapponesi, da Godzilla ad Evangelion. L’ingresso è gratuito, le proiezioni iniziano alle ore 21:30.

Kino im Schloss : nella interessante atmosfera del castello Neugebäude (1110 Wien, Otmar-Brix-Gasse 1), viene presentata una rassegna di film famosi degli ultimi anni, tra cui “Black Swan” e “The Tourist”. L’ingresso è 8 €, il lunedì € 6. L’inizio delle proiezioni è alle 21:30.

Kino wie noch nie : dal 30. giuno al 14. agosto anche quest’anno nel parco dell’Augarten (2. distretto) si terrà una rassegna molto variegata: tra film classici e nuove scoperte verranno mostrati tra l’altro classici del cinema muto, uno speciale di video film girati con il telefonino e una rassegna monografica dell’opera di Jaques Tati. L’inizio delle proiezioni è alle 21:30. I biglietti costano € 8, ridotti € 5.

Kino unter Sternen : nel Resselpark a Karlsplatz anche quest’anno dal 1. al 24. luglio viene riprosta una rassegna, per il 2011 con il motto “Aus dem Koffer”: senzatetto, profughi e viaggiatori sono il tema centrale dei film proposti durante la rassegna. L’ingresso è gratuito, le proiezioni iniziano alle ore 21:30.

Filmfestival Rathausplatz : per il 21. anno consecutivo dal 2. luglio al 4. settembre di fronte al Rathaus verranno mostrati più di 40 opere e balletti sul grande schermo. Tema centrale per quest’anno è Gustav Mahler, di cui viene celebrato il centenario della morte, e Franz Liszt, di cui si festeggiano i 200 anni dalla nascita. Inoltre alcune serate speciali per i 70 anni di Placido Domingo. Come tutti gli anni oltre allo schermo gigante la piazza del Rathaus offre vari stand culinari per mangiare e bere in compagnia. I film sono come sempre ad ingresso gratuito.

Notizie Lascia un commento

Concerto di Schönbrunn 2011

Come ogni anno il 2. Giugno 2011 la Filarmonica di Vienna organizza il classico concerto gratuito di Schönbrunn (Sommernachtskonzert).

Il concerto si terrà a partire dalle ore 21.00 nel parco del castello, e verrà diretto da Valery Gergiev, direttore del teatro Mariinski di San Pietroburgo. Solista è Benjamin Schmid, al violino.

Più di 30.000 spettatori partecipano ogni anno al concerto di Schönbrunn, vi consiglio quindi di recarvi molto presto se volete avere dei posti buoni.

Come vedete nell’immagine il palco è posizionato di fronte alla fontana del Nettuno (in direzione del palazzo di Schönbrunn), e quindi vi sconsiglio di posizionarvi sul prato della Gloriette, dove sicuramente ci sarà più posto ma sentirete veramente pochissimo (ve lo dico per esperienza personale…).

In caso di maltempo il concerto verrà spostato, una data non è però ancora stata comunicata.

Sito ufficiale: http://www.sommernachtskonzert.at/

Eventi 2 commenti

Istituto Italiano di Cultura: Programma Giugno

Come tutti i mesi vi presento una selezione delle manifestazioni e degli eventi più interessanti proposti dall’Istituto Italiano di Cultura di Vienna.

Il programma completo lo trovate come sempre sul sito ufficiale dell’Istituto Italiano di Cultura di Vienna.

Sabato 4. Giugno – ore 11.00 e 15.00

La Fanfara del 7° Reggimento Bersaglieri a Vienna

Nell’ambito della 32. rassegna austriaca delle bande musicali (32. Österreichisches Blasmusikfest), suonerà la Fanfara del 7° Reggimento Bersaglieri alle ore 11.00 in Meidlinger Platzl. Dalle 15.00 la banda musicale prenderà inoltre parte alla continuazione del programma alla Rathausplatz.

Il programma completo si può trovare alla pagina seguente: www.wien.gv.at/kultur/abteilung/veranstaltungen/blasmusik

Martedì 7. Giugno – ore 19.00

Ghiribizzi. Omaggio a Niccolò Paganini

Suona Luigi Attademo (chitarra).

Sette giovani componisti italiani (Alessandro Solbiati, Michele Tadini,
Daniele Bravi, Mauro Cardi, Alessandro Magini, Matteo D’Amico e Fabrizio
Festa) propongono una riscoperta dell’opera di Niccolò Paganini riadattata in forma moderna per chitarra.

Giovedì 9. Giugno – ore 19.00

Italien im Umbruch – Discussione con il procuratore Gian Carlo Caselli

Con Oktavia Brugger (giornalista parlamentare a Roma).
Moderation Andreas Pfeifer (ORF).

La discussione si terrà presso Volkshochschule Meidling, 1120 Wien, Längenfeldgasse 13-15.

Martedì 14. Giugno – ore 19.00

Il medico dei pazzi

Spettacolo di Edoardo Scarpetta

Ciccillo gioca a carte, si indebita e continua a chieder soldi al ricco zio Felice. Questi lo crede un giovane psichiatra di successo, ma un bel giorno vuole visitare la clinica che lui gli ha detto di aver aperto. Colto dal panico, Ciccillo camuffa la pensione in cui dimora da moderno manicomio. In apparenza il piano sembra fragilissimo, ma le stravaganze dei personaggi sono più originali di quelle di un gruppo di pazzi, e non seminano in Felice neanche l’ombra di un dubbio…

A cura di Monica Giovinazzi e della Compagnia Marc’Aurelio
Info: www.rotehaare.at.
Biglietti € 8 – Soci del Club degli amici dell‘Istituto € 5

Mercoledì 29. Giugno – ore 20.00

Tra le parole del potere. I codici del linguaggio mafioso

Discussione con Michele Prestipino (Procuratore aggiunto della Repubblica, Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria).

In italiano con traduzione simultanea.

Giovedì 30. Giugno – ore 19.00

La sagra del signore della nave – Pirandello

Durante la festa del Signore della nave, tra signori, popolani, venditori, ladruncoli e donnacce, ha luogo il dialogo tra Lavaccara – che ha venduto al macellaio il suo maiale Nicola – e il Giovane Pedagogo. Lavaccara vuole dimostrare, a tutti i costi, che il suo maiale è più intelligente e umano di tanti uomini…

A cura di Monica Giovinazzi e della Compagnia Marc’Aurelio
Info: www.rotehaare.at.
Biglietti € 8 – Soci del Club degli amici dell‘Istituto € 5

Informazioni utili, Tedesco 4 commenti

Migliorare il proprio tedesco con un tandem linguistico

Per migliorare la conoscenza del tedesco (o di una lingua straniera in generale), un metodo molto interessante, oltre a seguire un corso di lingua a Vienna, è attraverso un tandem linguistico.

Con questo sistema si intende uno scambio linguistico tra due persone madrelingua che vogliono imparare la lingua dell’altro, migliorandosi attraverso la conversazione.

Ogni partecipante parlerà la lingua che vuole migliorare e attraverso l’ascolto e le correzioni del madrelingua potrà imparare moltissimo in breve tempo.

Gli incontri possono essere organizzati in modo che per metà del tempo si parli in una lingua  e per metà in un’altra, oppure facendo in modo che ognuno possa parlare semplicemente nella lingua che desidera migliorare.

Questo è un modo veramente facile e divertente per migliorare il proprio tedesco e allo stesso tempo per fare conoscenza e stringe amicizia con nuove persone autriache (cosa solitamente molto difficile a causa della mentalità austriaca).

Il metodo più semplice per trovare un partner con cui organizzare un tandem linguistico a Vienna è tramite la Sprachlernbörse dell’Università di Vienna.

Questo servizio (completamente gratuito) offre la possibilità di iscriversi e di creare un profilo dove indicare quali lingue conoscete, quali vorreste imparare e perchè. Allo stesso modo è possibile cercare un partner linguistico che vada bene per le proprio esigenze, sia in base al tipo di conversazione che del proprio livello di conoscenze della lingua.

Conoscete altri servizi di tandem linguistico? Avete già esperienza con questo metodo per migliorare il tedesco?

Informazioni utili, Politica 5 commenti

I quesiti del referendum… e chi li capisce?

Ieri sera tornato a casa ho trovato nella cassetta della posta il plico dell’ambasciata italiana con le schede per la votazione per corrispondenza del referundum del 12. e 13. giugno per gli italiani all’estero.

Ammetto che ho avuto un momento di gioia, perchè già temevo che la busta non sarebbe arrivata e che mi sarei dovuto recare personalmente al consolato di Vienna. A proposito: se fino al 29. maggio non avrete ancora ricevuto il plico elettorale, mettetevi in contatto con l’ambasciata per chiarire la vostra posizione elettorale.

All’interno della busta c’erano le quattro schede elettorali, due buste e le istruzioni per votare correttamente. Mi ricordavo che i quesiti riguardavano il nucleare, il legittimo impedimento e due la privatizzazione dell’acqua.

Ho quindi aperto la prima scheda per leggere attentamente il testo e … orrore! Il testo di ogni quesito è scritto completamente in linguaggio “giuridico/burocratico”, con un carattere piccolissimo ma comunque lunghissimo e in pratica difficilissimo da capire.

L’esempio più lampante è la scheda con il quesito sul nucleare, con un testo di più di 30 righe scritte piccolissime che nessuno (se non munito di lente di ingrandimento e molta pazienza) leggerà mai fino in fondo. Il problema è che molti leggeranno nucleare sulla scheda, e faranno una croce sul no, essendo contrari, ma siccome i referendum sono solo abrogativi, avrebbero dovuto fare una una croce sul sì, affiche la legge venga abolita.

Quindi attenzione a dove mettete il segno! I referendum sono sempre abrogativi (ovvero eliminano una legge), quindi se siete contrari per esempio alla privatizzazione dell’acqua , dovete mettere una croce sul si, e allo stesso modo per gli altri quesiti referendari.

Per darvi una mano ecco quindi un piccolo riepilogo dei quesiti diviso per color della scheda:

  • Referendum popolare n. 1 – scheda di colore ROSSO – “Modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica. Abrogazione”;
  • Referendum popolare n. 2 – scheda di colore GIALLO – “Determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all’adeguata remunerazione del capitale investito. Abrogazione parziale di norma”;
  • Referendum popolare n. 3 – scheda di colore GRIGIO — “Nuove centrali per la produzione di energia nucleare. Abrogazione parziale di norme”;
  • Referendum popolare n. 4 – scheda di colore VERDE CHIARO –  “Abrogazione di norme della legge 7 aprile 2010, n. 51, in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale, quale risultante a seguito della sentenza n. 23 del 2011 della Corte Costituzionale”.

Vi ricordo infine che la busta deve pervenire al consolato entro le ore 16.00 del 9. giugno per essere valida, speditela in tempo!