Menu
Paolo Manganiello
Vienna e dintorni
2 commenti
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (2 voti)
Loading...

Estate a Vienna: alcune idee per rinfrescarsi con un bel bagno!

Mentre una volta l’Austria era considerato un Paese dal clima mite e temperato ora i giorni con temperature da record stanno diventando ogni anno sempre più la normalità.

Sarà colpa di questo fantomatico riscaldamento globale? Lo dovremmo chiedere ad un meteorologo o forse a qualche presidente che pensa di aver capito tutto, ma a me, come immagino a tanti di voi, la cosa che al momento interessa di più è dove trovare un po’ di refrigerio fino all’arrivo dell’autunno (o delle ferie).

Fortunatamente Vienna non è solo “case su case, catrame e cemento” (cit.) ma gli urbanisti hanno ben pensato di destinare varie zone al verde e anche all’acqua, dove oggi è possibile ritirarsi in queste estati sempre più lunghe e torride.

Il Danubio innanzitutto, che già solo con la sua massa di acqua che attraversa la città rende il caldo più mite, ma naturalmente offre anche la possibilità di tuffarcisi dentro per un vero e proprio refrigerio.

La parte dove si può fare il bagno è quella del cosiddetto “nuovo Danubio” (Neue Donau), ovvero il ramo più piccolo, dove lo scorrere dell’acqua viene regolato e non c’è il rischio di venir trascinati via dalla corrente. Qui non ci sono vere e proprie aree attrezzate con sdraio o ingresso a pagamento, ma quella più comoda che vi consiglio si trova tra il Nordbahnbrücke e il Brigittenauer Brücke (raggiungibile con la U6, fermata Neue Donau) dove sono presenti almeno alcuni ristoranti e dei bagni.

E poi c’è naturalmente il “vecchio Danubio” (Alte Donau), che tecnicamente non è proprio una parte del Danubio. Questo è infatti un ramo del fiume non più collegato alla fonte principale, dove l’acqua sgorgando dal sottosuolo crea in pratica un grandissimo lago artificiale. Qui avete c’è la scelta tra vari prati ad accesso gratuito (per esempio la Lagerwiese Romaplatz) oppure zone a pagamento con maggiori comfort come buffet, bagni e docce come il Bundesbad (linea U1, fermata Alte Donau) o il Gänsehäufel.

Per chi eventualmente pensasse che l’acqua del Danubio non sia di buona qualità vi posso rassicurare: sebbene non sia limpida (a causa del fondale sabbioso), la qualità è ottima. Il comune di Vienna conduce delle analisi settimanali e non mi risulta che sia mai stato rilevato alcun problema (e se non vi fidate di quello che scrivo qui trovate le analisi ufficiali).

Per chi comunque rimane dubbioso o non ama in generale l’acqua naturale c’è naturalmente la possibilità di rinfrescarsi in una delle tante piscine di Vienna, ecco una selezione delle migliori con vasche all’aperto:

  • Stadionbad (Meiereistraße 7, 1020)
  • Kongressbad (Julius-Meinl-Gasse 7A, 1160)
  • Döblinger Bad (Geweygasse 6, 1190)
  • Schafbergbad (Josef-Redlgasse 2, 1180)
  • Krapfenwaldbad (Krapfenwaldgasse 65-73, 1190)

Il prezzo di ingresso variano in base alla categoria e all’orario di ingresso, una tabella riassuntiva aggiornata si trova sul sito web del comune di Vienna.

Per ultimo non posso naturalmente dimenticare di segnalarvi anche le terme di Vienna (Therme Wien), adesso facilmente raggiungibili con la linea U1 della metropolitana (fermata Oberlaa). Il costo di ingresso è naturalmente abbastanza elevato (€ 19,- a persona per 3 ore), ma l’offerta è ampia e di qualità.

Paolo Manganiello

Scritto da Paolo Manganiello

Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

2 Commenti
  1. Valentina ha detto:

    Come funziona con le piscine pubbliche? Io ricordo che un bel po’ di anni fa mi fecero una tessera, pagai una cifra irrisoria, e potevo usufruire di tutte le piscine pubbliche di Vienna

  2. Ponziani Generosa ha detto:

    Mi chiamo Ponziani Generosa
    Trovo interessante Vienna come città l’ho visitata abbastanza.
    Mi sono trovata bene anche alle terme di Oberlaa avendo benefici fisici riguardo problemi alle articolazioni.
    Grazie x le vostre informazioni.

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Con l'invio di questo commento si autorizza il trattamento dei dati personali per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nella privacy policy .