Politica Lascia un commento

Il ricandidato

Finalmente, e come già in molti si aspettavano, Alexander Van der Bellen ha annunciato che si ricandiderà per un secondo mandato a presidente dell’Austria. La data delle elezioni non è ancora stata fissata, ma si dovrà svolgere durante il prossimo autunno.

Come forse già sapete, al contrario dell’Italia, dove il presidente della Repubblica viene eletto dal Parlamento, in Austria l’elezione avviene direttamente da parte dei cittadini. Le elezioni sono quindi state spesso un luogo di scontro e di “prova di forza” delle varie forze politiche e dei loro candidati, ma questa volta quasi sicuramente non sarà così.

La maggior parte dei partiti ha però già annunciato che supporterà la ricandidatura di Van der Bellen, solo il partito della libertà (FPÖ) dovrebbe presentare un proprio sfidante (non è inoltre esclusa la presenza di altri candidati indipendenti).

Ci si aspetta dunque una campagna elettorale breve e senza particolari sorprese (ma mai dire mai viste le scorse elezioni), visto che i sondaggi danno l’attuale presidente assolutamente favorito.

I suoi cinque anni di mandato sono stati tra i più turbolenti della politica austriaca come non si vedeva da decenni, ma Van der Bellen è riuscito a gestire la situazione con grande “sovranità” ed è considerato nei sondaggi la figura politica in cui la popolazione ha maggiore fiducia.

E per concludere mi piace sempre ricordare che è l’unico tra i politici austriaci che io sappia che inizia i suoi discorsi rivolgendosi non solo ai cittadini, ma anche a tutti coloro che vivono in questo Paese, se potessi credo che lo voterei.

Qui il video in cui presenta la sua candidatura (stupendo secondo me).

Scritto da Paolo Manganiello

Vivo a Vienna dal 2004. Da più di dieci anni racconto tramite QuiVienna questa città e tutto quello che succede in Austria, con un occhio di riguardo per la comunità italiana.

0 Commenti

    Lascia un commento

    Con l'invio di questo commento si autorizza il trattamento dei dati personali per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nella privacy policy .