Italiani all'Estero Lascia un commento

Ingresso gratuito nei musei italiani per gli iscritti AIRE

Ne avevo scritto già qualche mese fa in una delle “vecchie” newsletter, ma visto che ciclicamente vedo ricomparire il tema sui social, penso sia utile un articolo a riguardo per chiarire ogni dubbio.

Dal 2021 è attiva una iniziativa (qui il decreto) promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo che permette a tutti gli italiani residenti all’estero (e iscritti all’AIRE) di accedere gratuitamente a tutti i musei, monumenti, gallerie e aree archeologiche dello Stato italiano (ovviamente che abbiano un ingresso a pagamento).

Purtroppo non ho mai visto molta promozione a riguardo, né tramite il Ministero né da altri canali ufficiali, e per questo motivo l’iniziativa è probabilmente ancora poco conosciuta tra gli italiani all’estero.

Per poterla utilizzare basta dimostrare all’ingresso di essere iscritti all’AIRE per esempio:

  • tramite un certificato di residenza (si può ottenere sul portale dell’Anagrafe Nazionale o richiedendolo al proprio comune di residenza in Italia, il Consolato non può rilasciarlo)
  • oppure tramite un documento d’identità (passaporto, carta d’identità o patente) dove risulta la residenza in Austria.

Per questa iniziativa al momento sono stati stanziati fondi fino alla fine del 2023 (e non si sa se saranno rinnovati) quindi è una occasione da non farsi scappare ogni qual volta vi troverete in Italia.

Sul sito del Ministero è disponibile la lista di tutti i musei, monumenti e siti archeologici statali che si possono visitare con questa modalità, sono più di 500!

Scritto da Paolo Manganiello

Vivo a Vienna dal 2004. Da più di dieci anni racconto tramite QuiVienna questa città e tutto quello che succede in Austria, con un occhio di riguardo per la comunità italiana.

0 Commenti

Lascia un commento

Con l'invio di questo commento si autorizza il trattamento dei dati personali per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nella privacy policy .