Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Enrico
Tedesco
2 commenti
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti)
Loading...

Netflix e l’arte di apprendere il tedesco

netflix-imparare-tedesco-lingua-corso-video-teelvisioneUno dei metodi più universalmente gettonati per immergersi in un’altra lingua è la visione di film e serie TV nell’idioma studiato. Metodo sicuramente efficace, perlomeno quando si padroneggia un vocabolario sufficientemente ampio da poter seguire la trama e godere un minimo dei piaceri della visione. E finalmente, dopo qualche mese di studio del nostro tedesco, ho deciso anche io di lanciarmi in questa attività. Ma come?

Non essendo ancora così ferrato nell’ascolto ho infatti pensato, come molti, di partire col supporto dei sottotitoli, rigorosamente nella lingua ascoltata (i sottotitoli italiani fanno inevitabilmente convergere l’attenzione verso la lettura, distogliendola dall’obiettivo). Tuttavia, dopo alcune ricerche in internet, mi sono subito reso conto di quanto difficile fosse trovare video che avessero sia il doppiaggio sia i sottotitoli in tedesco, con l’esclusione di pochi e semplici video didattici. Una possibile soluzione sarebbe stata acquistare DVD su suolo austriaco (raramente quelli italiani prevedono il tedesco tra le lingue), comportando però costi piuttosto elevati. L’arrivo in Italia di Netflix e il vociare che ne è seguito hanno tuttavia costituito per me motivo di curiosità e una notevole svolta.

Per chi non lo conoscesse, Netflix è un servizio di streaming online in cui è possibile, pagando una quota mensile, accedere a centinaia di film e serie TV. Il primo mese è gratuito, mentre dal secondo si può scegliere tra diverse tipologie di abbonamento (da 7,99 a 11,99 €) a seconda del numero di dispositivi utilizzabili e la qualità del video. Presente dal 2014 in Austria, è arrivato in Italia solo lo scorso ottobre.

Il grande pregio offertoci è la possibilità di poter scegliere tra diverse lingue, generalmente l’originale e quella del Paese in cui ci si trova, sia come doppiaggio sia sotto forma di sottotitoli. E’ perciò facile selezionare quella prescelta e accedere così a svariati titoli di tutti i generi con cui migliorare il proprio vocabolario e la capacità di ascolto. Purtroppo, questo metodo di studio è applicabile solamente in paesi tedescofoni: salvo rarissime eccezioni, per chi studia dall’Italia non è possibile trovare film doppiati e sottotitolati in tedesco. Chi già si trova in Austria, Germania o Svizzera, tuttavia, ha davanti a sé moltissime possibilità.

Gli ostacoli, ovviamente, ci sono, ma sono anche facilmente superabili. Innanzitutto, non sempre doppiaggio e sottotitoli corrispondono: capita talvolta che i testi siano solo una sintesi di quel che viene detto, spesso con parole diverse, inficiando così la validità del sistema. Basta tuttavia sfogliare ulteriormente il catalogo per trovare film con sottotitoli piuttosto fedeli. Il secondo possibile problema potrebbe consistere nella difficoltà di comprensione, soprattutto per chi non è a un livello avanzato. Con un po’ di umiltà e spirito fanciullesco basterà tornare a cartoni animati e commedie per famiglie – dal linguaggio chiaro e semplice, strutturato per bambini – e subito si otterranno delle soddisfazioni.

Se qualcuno volesse tuttavia godersi i propri titoli preferiti senza regressioni all’infanzia, consiglio la lista di frequenza delle parole più presenti nei sottotitoli tedeschi compilata da Wikitionary, sulla cui memorizzazione già si parla in questo articolo.

Non vi resta perciò che approfittare del mese di prova, e, se contenti, esplorare tutte le possibilità offerte da questo pratico sistema. Buona visione!

email
Enrico

Scritto da Enrico

Flautista ventunenne, a Vienna dal 2015 per inseguire il sogno mitteleuropeo. Vagamente cinefilo, con una fatale attrazione per le lunghe passeggiate e tutto ciò che ha più di cent'anni.

2 Commenti
  1. Matteo scrive:

    C’è un’applicazione, Hola (VPN), che permette di poter aprire il sito come se si fosse in un altro stato. Io lo uso con Netflix ed ho messo ‘Austria’, così posso tranquillamente guardare i film, le serie TV in tedesco coi sottotitoli. ;)

    1. Enrico scrive:

      Non conoscevo assolutamente! Grazie mille per l’integrazione!

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Iscriviti alla newsletter di QuiVienna e ricevi GRATIS la guida esclusiva Vienna Low Cost!
Non mi interessa