Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Notizie
Un commento
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Vota!)
Loading...

Buon compleanno, Italia!

Il 17 marzo 1861 venne pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la legge votata dal Senato e dalla Camera dei deputati con cui nasceva ufficialmente l’Italia, a quel tempo ancora “Regno”:

Vittorio Emanuele II, re di Sardegna, di Cipro e di Gerusalemme ecc. ecc. ecc.
Il Senato e la Camera dei Deputati hanno approvato; Noi abbiamo sanzionato e promulghiamo quanto segue:

Articolo unico.
Il Re Vittorio Emanuele II assume per sé e suoi successori il titolo di Re d’Italia.
Ordiniamo che la presente, munita del sigillo dello Stato, sia inserita nella raccolta degli Atti del Governo, mandando a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come Legge dello Stato.
Dat. a Torino, addì 17 marzo 1861.

Vittorio Emanuele
C. Cavour. M. Minghetti. G.B.Cassinis. F.S. Vegezzi M. Fanti. T. Mamiani. T. Corsi. U. Peruzzi.

Per il giorno di oggi è stato indetto in Italia una giornata di festa nazionale, che verrà celebrata con manifestazioni e celebrazioni in ogni città. Noi italiani all’estero invece, continuiamo a lavorare. Ovviamente come sempre accade per l’Italia, anche all’estero ci sono alcuni privilegiati che possono non lavorare: infatti il consolato, l’ambasciata italiana a Vienna e l’istituto di cultura italiano rimangono oggi chiusi.

E sebbene queste siano le istituzioni che rappresentano l’Italia e noi italiani all’estero, non mi risulta che (almeno a Vienna) sia stata organizzata alcuna celebrazione o manifestazione per per festeggiare l’Unità d’Italia. Si vede che erano troppo occupati a pensare come trascorrere questo giorno di festa per ricordarsi anche del Paese de gli Italiani che dovrebbero rappresentare…

Se volete comunque trascorrere la serata tra italiani, oggi dalle 19.00 all’Istituto italiano di cultura italiana (Ungargasse 43, 1030) la compagnia Marc’Aurelio propone un testo molto affascinante quale “La boutique del mistero” di Dino Buzzati dove verranno adattati per il teatro racconti bellissimi quali “I sette messaggeri”, “La ragazza che precipita”, “Il mantello” e altri ancora, per la regia di Monica Giovinazzi.

Auguro dunque una buona festa a tutti, e come regalo ecco una versione particolare dell’inno nazionale:

E voi come passerete la festa dei 150 anni?

email

Scritto da Paolo

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

1 Commento
  1. […] Mentre in Italia si tengono ovunque festeggiamenti, l’Ambasciata italiana di Vienna anche quest’anno sembra ignorare completamente l’evento e non organizza nulla per i concittadini residenti in Austria (lo stesso è accaduto per i festeggiamenti dei 150. anni dell’Unità d’Italia) […]

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Iscriviti alla newsletter di QuiVienna e ricevi GRATIS la guida esclusiva Vienna Low Cost!
Non mi interessa