Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Eventi
5 commenti
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Vota!)
Loading...

Andare o non andare alla Donauinselfest… questo è il problema!

Come ogni anno ritorna a Vienna il più grande festival all’aperto d’Europa, con più di 3 milioni di visitatori, da venerdì 22. a domenica 24. giugno 2012.

Sto ovviamente parlando della Donauinselfest, una 3 giorni di musica e spettacolo sulla Donauinsel (Isola sul Danubio) dove si esibiranno più di 200 bands e artisti da tutto il mondo.

Quest’anno, ripensando alle esperienze passate, mi sto però chiedendo se valga veramente la pena partecipare o meno, ecco qualche dubbio che mi frulla per la testa:

Il viaggio

Se normalmente per raggiungere la Donauinsel ci vogliono circa 15 minuti con la U-Bahn, durante tutti i giorni del festival il viaggio diventa una vera e propria odissea.

Sebbene gli intervalli delle metropolitana vengano ridotti, aspettatevi file chilometriche fino all’esterno della stazione e di essere poi pressati (nel vero senso della parola) all’interno dei vagoni.

Il ritorno ovviamente è uguale… quante Ubahn ci vogliono secondo voi per spostare 1 milione di persone?

L’isola

Se giunti sulla Donauinsel pensavate che il peggio fosse già passato, purtroppo vi sbagliate: mentre nel pomeriggio l’isola può sembrare un bel prato spensierato, la sera diventa un luogo buio ed estremamente caotico.

Quasi subito perdere di vista tutti gli amici con cui vi siete avventurati al festival e trascorrete ore al telefono per ritrovarvi (consigliata corda da alpinisti per rimanere insieme…).

Infine se finalmente avrete raggiunto il palco dove volevate andare, spero per voi che non vogliate più muovervi. Andare verso un’altro palco significa infatti una camminata di anche un’ora, ovviamente tra masse di persone mezze ubriache e nel chaos della notte.

La gente

Siamo ad un festival e quindi la gente si vuole divertire. Purtroppo molti capiscono il divertimento solo come ubriacarsi fino a non riuscire più a capire dove sono, e la Donauinselfest si riempie sempre più di queste persone nel corso della serata. Insomma se vi piace vedere la gente che casca nel Danubio, siete nel posto giusto.

I prezzi

All’interno del festival è proibito portate qualunque tipo di bevanda alcolica.  Ovviamente nei vari stand gastronomici vengono però venduti birra, vino e superalcolici senza problemi e soprattutto a prezzi incredibilmente alti. Per quanto riguarda il cibo offeto negli stessi chioschi, i prezzi sono ovviamente anche qui estramente maggiorati e di una qualità per cui ogni commento è vano.

Artisti e band

Quest’anno gli artisti principali sono Simple Minds, Samy Deluxe, Silbermond, James Morrison e molti altri prevalentemente austriaci. Certo, il festival è gratuito e quindi non si possono pretendere Bruce Springsteen o Madonna, però qualcosa di più si potrebbe sicuramente fare.

Diverstamente dagli altri anni, in questa edizione non è inoltre presente nemmeno un’artista dall’Italia che mi possa invogliare nell’odissea di raggiungere la Donauinsel. L’unico che mi aveva quasi illuso è stato tale “Nino de Angelo” che purtroppo (o per fortuna) ho scoperto essere solo un omonimo del nostrano Nino d’Angelo…

Le alternative

Se vi ho convinti e anche voi quest’anno lascerete perdere la Donauinselfest, quali sono le attività alternative per questo fine settimana?

Ovviamente in questi giorni ci sono ancora gli Europei di Calcio, quindi ogni sera è possibile guardare una delle partite. Queste verranno sicuramente trasmesse anche sugli schermi della Donauinsel, ma credo che in quei giorni il WUK sarà deserto e si troverà un posto a sedere anche a metà del primo tempo.

Se non amate il calcio potrebbe essere invece una buona possibilità per andare alla scoperta di Vienna in tutta calma, visto che quasi tutti saranno alla Donauinsel.

Se non vi ho comunque convinto e volete partecipare alla Donauinselfest, vi rimando al sito ufficiale della manifestazione per tutte le informazioni dettagliate su artisti e band.

Parteciperete alla Donauinselfest 2012?

email

Scritto da Paolo

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

5 Commenti
  1. dokken scrive:

    Il Donauinsel presenta ogni anno concerti di rara scarsita´musicale…meglio pagare e vedere di meglio…altrimenti meglio guardarsi l´Italia la WUK..

  2. Simona scrive:

    vabbè ma Simple Minds e James Morrison non mi sembrano proprio l’ultima ruota del carro …

    1. dokken scrive:

      Beh…non e´certo roba per giovani….l´anno scorso c´ero….mamma mia gli head liner erano gli Europe, altro gran gruppo…e poi guarda il resto, non solo gli head liner, pessima qualita´davvero…ma certo qui a Vienna a livello di musica sono indietro di 10 anni; cosa si puo´pretendere!

      1. Alessandro scrive:

        Deooken, non so che scena musicale viennese segui, ma Vienna é tutto il contrario che indietro di 10 anni.

      2. Simona scrive:

        James Morrison ha 28 anni
        ma se poi vogliamo per forza criticare quello che si fa a Vienna allora diciamo pure qualunque cosa …

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Iscriviti alla newsletter di QuiVienna e ricevi GRATIS la guida esclusiva Vienna Low Cost!
Non mi interessa