Menu
Paolo Manganiello
Elezioni Lascia un commento
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Vota!)
Loading...

I risultati del referendum sul “taglio dei parlamentari” in Austria e all’Estero

Si è concluso ieri sera lo scrutinio del referendum costituzionale relativo al cosiddetto “taglio dei parlamentari”.

In base ai dati finali pubblicati dal Ministero dell’Interno, il SI ha vinto con il 69,64% dei voti contro il 30,36% di NO. Anche se non sarebbe stato necessario un quorum, l’affluenza è stata comunque del 53,84% degli elettori.

Il voto degli italiani residenti all’estero è stato ancora più netto, il SI ha infatti prevalso col 78,24% dei voti, contro il 21,76% dei NO. La partecipazione in questo caso è stata però molto più bassa, con solo il 23,30% degli aventi diritto (1.057.211 su 4.537.308).

Risalta come già in passato l’alto numero di schede nulle dall’estero, quasi il 10% (98.174) del totale. Essendo in Italia questo valore rimasto nella norma (0,5% dei voti totali), potrebbe essere una chiara indicazione che le modalità di voto per corrispondenza debbano essere migliorate.

Analizzando l’Austria nello specifico, anche qui il SI ha vinto con il 74,07% dei voti contro il 25.93% dei NO. La partecipazione è stata del 30,62% (8.728 su 28.508 aventi diritto). Le schede nulle 458, quelle bianche 30.

I risultati nel dettaglio, sia per l’Austria che per l’estero, sono disponibili sul sito web Eligendo.

Paolo Manganiello

Scritto da Paolo Manganiello

Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

0 Commenti

    Lascia un commento

    Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

    Con l'invio di questo commento si autorizza il trattamento dei dati personali per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nella privacy policy .