Cinema & Televisione Lascia un commento

Cittadini del mondo

Ho avuto la possibilità di vedere in anteprima (per l’Austria) il film “Lontano lontano” – uscito già in Italia nel 2019 e che da questa settimana sarà anche qui nelle sale con il titolo “Cittadini del mondo”.

Diretto da Gianni di Gregorio, è la storia di tre settantenni (lo stesso regista, Giorgio Colangeli e Ennio Fantastichini, alla sua ultima apparizione) che hanno un sogno: emigrare all’estero per vivere meglio con i pochi soldi a disposizione.

Ma come spesso accade, la scelta è facile, ma poi l’esecuzione non è così semplice come può sembrare (come sappiamo bene noi che viviamo all’estero). Nel corso delle vicende i tre inizieranno a capire che forse quello che hanno, anche se poco, non è poi così male, mentre ci sono altri che hanno forse bisogno di più aiuto.

È una storia di povertà e di amicizia, dell’arte di arrangiarsi e del riscoprire quello che conta di più nella vita, ambientata magistralmente a Roma in sette giorni (quando ancora nessuno pensava al coronavirus),

Il film non è un capolavoro, ma merita di essere visto, in particolare per l’ottima interpretazione di tutto il cast. I 90 minuti passano velocissimi, e alla fine si vorrebbe sapere di più della vita dei protagonisti, il loro passato e anche come se la caveranno.

“Lontano lontano” – con il titolo “Cittadini del mondo – In der Ferne liegt das Glück” – è da oggi in programma al Votiv Kino, in originale con sottotitoli.

Scritto da Paolo Manganiello

Vivo a Vienna dal 2004. Da più di dieci anni racconto tramite QuiVienna questa città e tutto quello che succede in Austria, con un occhio di riguardo per la comunità italiana.

0 Commenti

    Lascia un commento

    Con l'invio di questo commento si autorizza il trattamento dei dati personali per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nella privacy policy .