Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Elezioni all'estero
Lascia un commento
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Vota!)
Loading...

Quelli che non possono votare…

Domenica prossima 29. Settembre 2013 si terranno le elezioni per il rinnovo del parlamento austriaco.

Più di 6 milioni sono gli austriaci chiamati a votare, ma a questo numero mancano però i moltissimi stranieri che vivono qui ma che non hanno diritto di voto (italiani compresi).

In tutta l’Austria sono 835.000 persone, e solo a Vienna circa un quinto della popolazione. Per la maggior parte sono persone che vivono e lavorano da anni in Austria, che conoscono il tedesco e sono integrati nella società austriaca.

Anche chi è nato in Austria non ha necessariamente il diritto al voto: sono infatti ben 45.000 i giovani che hanno raggiunto quest’anno l’età per il diritto di voto (16 anni in Austria), ma che non potranno votare perchè nati da genitori stranieri.

In teoria ottenere la possibilità di votare sarebbe semplice: bisognerebbe prendere la cittadinanza austriaca. Ma la maggior parte degli stranieri – in particolare i giovani – preferiscono mantenere la propria. Alcuni per motivi pratici, altri per non perdere il legame con il proprio paese di origine, altri perchè si sentono più cittadini europei più che austriaci.

Personalmente avevo già espresso le mie idee in merito quando ci furono le consultazioni per il referendum cittadino a Vienna, e penso che gli stessi argomenti si possano estendere per le elezioni nazionali.

Se nella mia proposta originale indicavo la residenza permanente di almeno 3 anni in una città per ottenere il diritto di voto per le elezioni comunali, ritengo che dovrebbe essere possibile ottenere il diritto di voto per le elezioni nazionali dopo 6 anni, ovvero lo stesso tempo di permanenza necessario per ottenere la cittadinanza austriaca (per i cittadini dell’Unione Europea), ma senza richiedere questo obbligo.

Il tema della possibilità di voto per gli stranieri è comunque molto sentito all’interno della società austriaca. Varie sono infatti le iniziative per sensibilizzare l’opinione pubblica a riguardo.

Una iniziativa che viene promossa già da molti anni è Wahlwexel Jetzt, dove i partecipanti (austriaci) cedono il proprio voto ad uno straniero. Per chi è interessato a saperne di più domani 25. Settembre si terrà una manifestazione presso il WUK a partire dalle 18:00.

Oggi si terrà inoltre un’altra manifestazione presso la Minoritenplatz da parte dell’associazione SOS Mitmensch dal titolo Pass Egal Wahl (dalle 15:00 alle 20:00), dove verrà istituito un “seggio elettorale per stranieri“, i quali potranno dare il proprio voto (simbolico) per le elezioni austriache 2013.

Voi vorreste votare per le elezioni in Austria? O preferite continuare a votare in Italia?

email

Scritto da Paolo

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Iscriviti alla newsletter di QuiVienna e ricevi GRATIS la guida esclusiva Vienna Low Cost!
Non mi interessa