Menu
Paolo Manganiello
Visitare Vienna
4 commenti
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (6 voti)
Loading...

Vienna Pass e City Card a confronto: una guida per scegliere la migliore carta sconti!

Tutte le più grandi città turistiche offrono vari modelli di carte o pass con ingressi gratuiti o sconti su attrazioni e musei. Vienna non è naturalmente da meno, con ben due tipi di carta sconti tra cui scegliere, la Vienna City Card e il Vienna Pass.

In questa guida metterò a confronto le due offerte, per capire qual è la carta migliore per voi, ma prima di entrare nel dettaglio è importante porsi una domanda: ho veramente bisogno di una carta sconti per visitare Vienna?

La risposta è che dipende molto dal tipo di turista che siete e da quello che volete visitare. Se amate i musei – a Vienna particolarmente cari – le carte sconto offrono sicuramente molti vantaggi. Attenzione però a non farsi cogliere dalla smania di voler utilizzare i pass fino all’estremo, correndo da una attrazione all’altra e rischiando quindi di non goderle appieno con la dovuta calma.

Il mio primo consiglio è quindi di farsi un itinerario approssimativo di quello che andrete a visitare a Vienna e confrontare i prezzi normali con quello che pagherete insieme al pass, per capire quale convenga di più (alcuni esempi li trovate più in basso in questa guida).

Nota: attenzione che entrambe le carte non comprendono il transfer dall’aeroporto al centro, che deve essere acquistato separatamente (qui trovate un articolo sulle modalità più economiche).

Vienna City Card

© WienTourismus/ Rainer Fehringer

La Vienna City Card è la card ufficiale dell’ente per il turismo di Vienna. Non offre ingressi gratuiti ma solamente riduzioni – da 1 a 5 € – e può essere utilizzata oltre che nei musei e monumenti anche in molte altre attrazioni turistiche, come ristoranti, negozi e attività varie.

La City Card è disponibile in 2 formati:

  • quella rossa comprende un biglietto dei trasporti pubblici di Vienna (metropolitana, tram e autobus) e si può acquistare nei formati formati 24 ore (17 €), 48 ore (€ 25) e 72 ore (€ 29). La validità per i mezzi pubblici è dal momento di prima obliterazione.
  • quella bianca comprende invece l’uso del servizio Big Bus, per muoversi direttamente tra le varie località turistiche, e una visita con guida del centro di Vienna (in tedesco o inglese). Anche questa versione è disponibile nei formati 24 ore (32 €), 48 ore (€ 37) e 72 ore (€ 41).

Non sono previste riduzioni per bambini, ma insieme ad ogni City Card può viaggiare un bambino fino al compimento del 15esimo anno di età gratis (la maggior parte dei musei e attrazioni ha già prezzi ridotti o gratuiti per minorenni).

Vienna Pass

(c) Vienna PASS | Bernhard Luck

Il Vienna Pass funziona invece come le classiche carte che si trovano anche in altre città: pagando un costo fisso si potrà entrare in tutti i musei e attrazioni turistiche comprese per un determinato periodo di tempo (circa 60).

Non comprende l’uso dei mezzi pubblici ma si appoggia al servizio Hop On Hop Off, che ha fermate vicino a tutte le maggiori attrazioni turistiche. Comprende inoltre anche la precedenza all’ingresso di vari musei, ma in base alla mia esperienza – con l’eccezione forse di Schönbrunn – non ho mai visto code in cui sia necessario attendere molto.

Il Vienna Pass è disponile in 4 formati (i prezzi per bambini sono validi fino a 18 anni):

  • 1 giorno: adulti € 59 / bambini € 29,5
  • 2 giorni: adulti € 89 / bambini € 44,5
  • 3 giorni: adulti € 119 / bambini € 59,5
  • 6 giorni: adulti € 154 / bambini € 77

Una cosa da tenere a mente con il Vienna Pass è che la validità è giornaliera. Questo significa che se lo si inizia ad utilizzare alle 17, questo conta già come primo giorno di validità, e quello seguente dalla mezzanotte come secondo.

Quale carta sconti conviene di più?

Non è facile dare un giudizio su quale carta sia la migliore. Come già scrivevo all’inizio molto dipende dal tipo di turista che siete: i vantaggi variano molto in base a quello che vorrete visitare, alla posizione del vostro albergo e naturalmente se siete da soli, in coppia o con bambini a seguito.

Per cercare di fare comunque un’analisi ho creato un confronto basandomi sul formato di carta più usato (quello da 3 giorni), da utilizzare in 8 tra i musei e attrazioni più visitati di Vienna (penso sia impossibile visitarne di più con la dovuta attenzione in un tale lasso di tempo).

A questo ho aggiunto anche l’uso dei mezzi pubblici durante i 3 giorni. I bus turistici possono essere utili in alcuni casi, ma ritengo offrano troppa poca flessibilità e tempi di attesa molto lunghi (anche 20-30 minuti) per poter vivere la città al meglio.

In base a questi criteri trovate qui sotto due tabelle: una con il costo per una persona singola (per una coppia basta raddoppiarli) e una per una famiglia con un bambino fino al 15esimo anno di età.

Tabella dei costi per 1 adulto

Prezzo interoVienna City CardVienna Pass
Carta€ 29,-€ 119,-
Palazzo Imperiale (Hofburg)€ 13,9€ 12,9€ 0,-
Sala Magnifica (Prunksaal)€ 8,-€ 7,-€ 0,-
Camera del Tesoro Imperiale€ 12,-€ 11,-€ 0,-
Museo Leopold€ 13,-€ 11,-€ 0,-
Castello di Schönbrunn€ 26,5€ 22,5€ 0,-
Belvedere (Superiore ed Inferiore)€ 22,-€ 19,-€ 0,-
Museo di Storia dell’arte (KHM)€ 16,-€ 15,-€ 0,-
Ruota Panoramica al Prater€ 12,-€ 11,-€ 0,-
Trasporti pubblici 72h€ 17,1€ 0,-€ 17,1
Totale€ 140,5€ 138,4€ 136,1

Tabella dei costi per 2 adulti e 1 bambino/a fino al 15esimo compleanno

Prezzo interoVienna City CardVienna Pass
Carta€ 58,-€ 297,-
Palazzo Imperiale (Hofburg)€ 36,-€ 34,-€ 0,-
Sala Magnifica (Prunksaal)€ 13,-€ 13,-€ 0,-
Camera del Tesoro Imperiale€ 24,-€ 22,-€ 0,-
Museo Leopold€ 26,-€ 26,-€ 0,-
Castello di Schönbrunn€ 56,-€ 56,-€ 0,-
Belvedere (Superiore ed Inferiore)€ 44,-€ 38,-€ 0,-
Museo di Storia dell’arte (KHM)€ 32,-€ 30,-€ 0,-
Ruota Panoramica al Prater€ 29,-€ 29,-€ 0,-
Trasporti pubblici 72h€ 51,3€ 0,-€ 51,3
Totale€ 311,3€ 306,-€ 348,8

Il confronto da risultati molto interessanti. Se siete da soli (o in coppia) il risultato finale con o senza carte sconto è praticamente uguale.

Per una famiglia con bambini invece il Vienna Pass risulta in questo esempio il meno conveniente. Questo succede in particolare perché molti musei offrono già biglietti “famiglia” molto scontati rispetto al prezzo normale.

Ma come dicevo sopra le variabili personali qui giocano un ruolo molto importante. Se per esempio la famiglia non usasse i mezzi pubblici e volesse visitare altro (so che non è facile andare in un museo con i bambini) il vantaggio sul prezzo tornerebbe quasi sicuramente a favore del Vienna Pass. Inoltre ho notato che il Vienna Pass viene spesso offerto con il 10% di sconto sul sito web e questo potrebbe essere un vantaggio a suo favore.

Anche dopo questo confronto il mio consiglio rimane quindi quello che ho scritto all’inizio: studiate in anticipo l’itinerario e le attrazioni che volete visitare durante la vostra vacanza a Vienna, create un confronto personale tra le varie offerte, e in base a queste informazioni calcolare quale carta sia la più conveniente per voi.

Se avete usato il Vienna Pass o la City Card raccontate la vostra esperienza nei commenti!

Paolo Manganiello

Scritto da Paolo Manganiello

Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

4 Commenti
  1. Avatar giovanna ha detto:

    Ciao,andrò a Vienna per 5 giorni con i miei 2 figli . Due ragazzi di 16 e 14 anni, tu cosa ci consigli? Questa è la nostra prima volta che visiteremo Vienna

  2. Avatar Jose_Ninguem ha detto:

    Grazie, davvero illuminante.

  3. Avatar Giuseppina ha detto:

    Ciao sono in partenza per Vienna arrivo domenica alle 14 e riparto la domenica dopo la mattina
    Hai qualche consiglio da darmi come muovermi e cosa visitare in 6 giorni pieni?
    Grazie mille

  4. Avatar Liliana ha detto:

    Complimenti, informazioni interessanti e molto chiare. Grazie

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Con l'invio di questo commento si autorizza il trattamento dei dati personali per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nella privacy policy .