Menu
Paolo Manganiello
Coronavirus 4 commenti
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti)
Loading...

Dal 16 giugno riapertura dei confini tra Italia e Austria senza limitazioni

Il ministro degli esteri Schallenberg ha comunicato oggi che dal 16 giugno l’Austria permetterà nuovamente di viaggiare senza limitazioni tra 31 Paesi, tra cui l’Italia.

Attualmente è già possibile viaggiare dall’Austria all’Italia senza controlli, ma al rientro è necessario presentare un certificato medico che attesti la negatività’ al test del Coronavirus oppure sottostare ad una quarantena di 14 giorni.

Dopo il 16 giugno queste restrizioni non saranno più necessarie e si potrà quindi andare in Italia (o venire in Austria) senza controlli come eravamo abituati fino all’inizio della pandemia, anche per motivi turistici.

Resta solamente in vigore da parte del ministero un invito alla cautela per la Lombardia, dove viene attualmente sconsigliato di recarsi.

In base alle informazioni fornite dalla compagnia OEBB, il traffico ferroviario tra Italia e Austria riprenderà a partire dal 26 giugno. Non tutte le tratte sono ancora indicate ma verranno molto probabilmente comunicate nei prossimi giorni.

Riguardo ai voli, l’unica compagnia che ha attualmente confermato la riapertura dei collegamenti aerei è la Austrian Airlines, con le tratte da e per Milano attive nuovamente dal 22 giugno, e da e per Bologna, Roma, Firenze e Venezia dal 1 luglio.

Molto probabilmente nei prossimi giorni anche le altre compagnie comunicheranno la ripresa dei voli.

Paolo Manganiello

Scritto da Paolo Manganiello

Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

4 Commenti
  1. Avatar S. ha detto:

    Anche la Wizz air sembra volare già da domani.

  2. Avatar Carla Bianchi ha detto:

    Ciao Paolo, ti chiedo scusa, ma sul sito dell’Ambasciata italiana a Vienna dice che bisogna dimostrare di non essere stati negli ultimi 14 giorni in Paesi ancora non liberi fi entrare in Austria. Ho telefonato all’ambasciata italiana a Vienna ed un signore mi ha detto che non ci sono moduli per questa certificazione ed anche che le attuali disposizioni (apertura all’Italia) sono valide fino al 30 giugno (come del resto è indicato anche sul sito) e che quindi non si sa se dopo il 30 giugno si potrà andare in Austria o no. Tu hai notizie in merito? Ti ringrazio sempre per tutte le informazioni che ci dai.

    1. Come per le altre disposizioni sono sempre state aggiornate ogni 14 giorni, quindi mi stupirebbe molto se dopo il 30 giugno l’Austria chiudesse nuovamente le frontiere. Sicuramente verrà aggiornata la validità qualche giorno prima.
      Riguardo al dimostrare di non essere stati in altri Paesi, effettivamente é richiesto nella legge ma non mi risulta che sia stato comunicato che verranno fatti controlli. Credo sarà eventualmente sufficiente una autocertificazione.

      1. Avatar Carla Bianchi ha detto:

        Grazie, Paolo, come sempre sei gentilissimo, esaustivo ed utilissimo. Spero tanto che l’Austria non chiuda di nuovo le frontiere.
        Grazie ancora.
        Carla Bianchi

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Con l'invio di questo commento si autorizza il trattamento dei dati personali per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nella privacy policy .