Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale in austria e germania
Paolo Manganiello
Curiosita'
3 commenti
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Vota!)
Loading...

Non provare ad essere una mela se sei una banana!

Chi di voi ha già preso almeno una volta il tram della linea 5 avrà sicuramente notato sul muro di una casa la seguente gigantesca scritta

Don’t try to be an apple if you are a banana, you’ll always be a second rate apple.

Il proverbio si può tradurre in italiano più o meno come “non provare ad essere una mela se sei una banana, perché rimarrai sempre una mela di seconda scelta“.

Questa misteriosa opera è stata ideata dell’artista Julie Hayward, ed è posta sulla parete esterna della palestra della scuola comunale situata nella Blindengasse 22–24.

Sul suo sito web l’artista spiega che lo scopo dell’opera è di far riflettere sul concetto dell’appartenenza ad un gruppo e di come spesso questo diventi un obbligo attraverso cui si perde la propria individualità, in particolare per i bambini/ragazzi nelle scuole.

La frase vuole quindi essere un indirizzata proprio agli studenti “diversi dagli altri”: se siete una “banana” non vi dovete sentire obbligati ad adattarvi alla maggioranza e diventare una “mela”, ma potete seguire la vostra strada senza paura.

Se si riflette si può però anche leggere un’altro significato completamente diverso nella frase, ovvero di non provare proprio a diventare qualcosa di diverso, ma di rimanere semplicemente quello che si è, perché cambiare è impossibile.

In un ottica pessimista la frase ci vuole quindi forse dire che le ambizioni sono solo dei sogni: se sei una banana storta non riuscirai mai a diventare una bellissima mela, e quindi è meglio lasciare perdere fin dall’inizio.

E voi cosa ne pensate di questa frase? Vi sentite come una banana o come una mela?

Paolo Manganiello

Scritto da Paolo Manganiello

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

3 Commenti
  1. azzurropillin ha detto:

    secondo me vuol dire: perché essere una mela di serie b quando puoi essere una banana di serie a?

    1. patrizia ha detto:

      Vero

  2. Filippo ha detto:

    Penso che questa frase voglia semplicemente dire di seguire le propre inclinazioni…Ognuno di noi nasce con determinate abilità più o meno innate; ecco che, ad esempio, se sono negato per la matematica, sarà meglio per me non incaponirmi nel voler diventare un ingegnere o un fisico, poichè sarò sempre un professionista di secondo ordine…Certo che, anche se negato per la matematica,il mio sogno è comunque diventare un ingegnere, amen….ci si iscrive ad ingegneria e prima o poi ci si laurea….ma ovviamente tutto ciò dovrà esser fatto con la consapevolezza che, possibilmente, non sarò certo tra gli ingegneri più spigliati e ricercati….
    Credo che conoscere i propri limiti e le proprie inclinazioni stia alla base di ogni realizzazione; solo così si potranno sfruttare al meglio le proprie potenzialità….

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Con l'invio di questo commento si autorizza il trattamento dei dati personali per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nella privacy policy .