Menu
Paolo Manganiello
Visitare Vienna
Un commento
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (2 voti)
Loading...

10 domande (e risposte) per chi si prepara a visitare Vienna per la prima volta!

Ogni volta che mi appresto a partire per una città che non conosco mi accorgo di pormi sempre le stesse domande, cose semplici, ma che sono fondamentali per potersi divertire senza troppi problemi.

Allora mi sono chiesto: quali potrebbero essere le prime domande che si farebbe un turista che non è mai stato a Vienna (o in Austria)?

Ne è nata una lista di consigli che forse per chi vive a Vienna da tempo possono sembrare banali, ma che ritengo utili per molti turisti, scopriamole insieme!

In che periodo dell’anno è meglio visitare Vienna?

Vienna è una città che si può definire sicuramente senza tempo: tutti i periodi dell’anno hanno qualcosa da offrire ai visitatori. Novembre e dicembre sono i mesi classici per i mercatini di Natale, ma a gennaio c’è la bellissima pista da pattinaggio davanti al municipio e poi con la primavera tutta la città si risveglia. Forse i classici periodi estivi, dove come ogni metropoli anche Vienna si svuota sono quelli meno interessanti, mentre da settembre in poi i colori dell’autunno riempiono la città di una luce magica.

Come mi devo vestire?

L’Austria inizia subito dopo il Tarvisio (o il Brennero), non siamo in Siberia :-) A parte gli scherzi, il meteo è molto simile a quello dell’Italia del nord, solo d’inverno le temperature possono scendere anche sotto lo zero per vari giorni, quindi bisogna vestirsi molto pesante. E sia in primavera che in estate conviene avere con se un piccolo ombrello, non sono infatti rare le piogge improvvise.

Come muoversi in città?

Il centro storico si può visitare comodamente a piedi, bastano un paio di scarpe buone e tutte le maggiori attrazioni si possono raggiungere facilmente. In ogni caso la rete di mezzi pubblici di Vienna è (secondo me) tra le migliori al mondo, e tra autobus, tram e metropolitana potete raggiungere ogni angolo della città in pochi minuti.

Come orientarmi a Vienna? Dove trovo una mappa o piantina?

Negli alberghi come anche presso gli uffici del turismo di Vienna si trovano quasi sempre delle mappe della città gratuite. Il centro è in ogni caso abbastanza piccolo ed è difficile perdersi. Come punto di riferimento molti tengono la guglia della cattedrale di Santo Stefano, che si può vedere da quasi ogni punto della città. E in ogni caso portate con voi uno smartphone con Google Maps, grazie all’integrazioe con gli orari e le linee dei mezzi pubblici lo uso tutti i giorni

Si parla (oltre chiaramente al tedesco) anche inglese? E italiano?

L’Austria è uno dei Paesi in Europa in cui è possibile trovare più facilmente persone che parlino inglese. Essendo anche una città molto turistica, sia presso le attrazioni che nei ristoranti è sempre possibile farsi capire in un modo o nell’altro. Ma anche l’italiano è una lingua che in molti parlano o almeno capiscono, da una parte proprio a causa dei molti turisti italiani e dall’altra perché molti austriaci hanno imparato i rudimenti della nostra lingua a scuola o durante le vacanze nel nostro Paese

Quali sono gli orari di apertura dei negozi?

La maggior parte dei negozi sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 18:30, molti supermercati anche fino alle 20:00. Il sabato l’orario è ridotto fino alle 17 o 18. La domenica e nei festivi tutti i negozi sono chiusi, eccetto per alcuni mini-market nei pressi delle stazioni ferroviarie o gli aeroporti.

Dove posso fare shopping ?

Due sono le strade principali per chi vuole fare acquisti a Vienna: la Kärntner Strasse, che dall’opera di stato porta fino a Santo Stefano, oppure la Mariahilferstrasse, lunghissima dal Quartiere dei Musei fino alla Westbahnhof. In entrambe troverete praticamente qualunque negozio e marca che vi potete immaginare. Vari centri commerciali sono raggiungibili con la metropolitana, per esempio il DonauZentrum o la Millennium City.

Come fare se voglio mandare una cartolina in Italia?

Le cartoline sono facili da trovare, i francobolli un po’ meno. Da qualche anno infatti vengono venduti solamente alla Posta (Post in tedesco), riconoscibili dal grande logo giallo. Il costo per inviare una cartolina in Italia è di € 0,80 .

Come posso telefonare da Vienna verso l’Italia?

Grazie all’abolizione del roaming nel 2017 tutte le telefonate che si fanno in Austria con una SIM italiana durante un periodo breve, per esempio una vacanza, hanno lo stesso costo di quelle effettuate in Italia. Attenzione in ogni caso al vostro piano tariffario, potrebbero esserci delle eccezioni.

Cosa fare se mi capita qualcosa?

Durante una vacanza può sempre capitare di avere qualche spiacevole disavventura. Innanzitutto niente panico! Il numero per le emergenze è come in tutta europa il 112 , vi risponderà un operatore che saprà parlare sicuramente anche inglese. Nel caso aveste bisogno di assistenza da parte dello Stato italiano, il primo indirizzo a cui rivolgersi è il Consolato di Vienna.

Avete altri consigli per un turista che viene la prima volta a Vienna? Scriveteli nei commenti! 

Paolo Manganiello

Scritto da Paolo Manganiello

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

1 Commento
  1. Alena Zanetic ha detto:

    Salve ,vengo con mio marito al samer festival di schonbrumm.Mi puo dire se troviamo facilmente un taxi fuori dal castello e se no quale numero dobbiamo fare?E mi puo dire se conprare il biglietto via internet x il concerto in onore di mozart e affidabile ?O se ce una biglirttetia dove aquistare x la sera desiderata ,nn trovo informazioni nemeno se e possibile visitare e in quali orari la sala d’oro.Grazie mille per l’informazioni

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Con l'invio di questo commento si autorizza il trattamento dei dati personali per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nella privacy policy .