Menu
Paolo Manganiello
Tradizioni Lascia un commento
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti)
Loading...

“Postamt Christkindl”: l’ufficio postale del Gesù Bambino

In Austria la tradizione prevede che a Natale sia Gesù Bambino (Christkind) a passare in tutte le case la sera della Vigilia e – senza essere in visto, in particolare dai bambini – portare sia i doni che l’albero già addobbato.

Questo non è come alcuni pensano il Cristo del Vangelo, ma un angelo (o spirito) dalle sembianze di un bambino, con i capelli biondi, una veste bianca ed ali angeliche.

All’inizio di dicembre tutti i bambini in Austria scrivono quindi una letterina indirizzata al Christkind con i propri desideri.

Ma dove viene spedita? Non al Polo Nord, lì ci abita già Babbo Natale!

Per fortuna proprio in Austria c’è uno speciale ufficio postale dove Gesù Bambino ed i suoi aiutanti possono ricevere tutte queste lettere.

Si trova nell’omonima cittadina di Christkindl, una piccola frazione vicino a Steyr, in Alta Austria.

Esiste dal 1950, quando le poste austriache aprirono questo speciale ufficio che ogni anno, dall’inizio dell’avvento fino al 6 gennaio, riceve migliaia di lettere da tutta l’Austria e anche dall’estero.

Per mandare una lettera a Gesù Bambino (e ricevere una risposta), la procedura è molto semplice:

  1. Preparare una busta con all’interno la letterina a Gesù Bambino.
  2. Nella busta inserirne una più piccola, già affrancata, con l’indirizzo a cui si vuole far arrivare la risposta (anche in Italia o altro Paese estero).
  3. Inviare il tutto al seguente indirizzo:Postamt Christkindl
    Christkindlweg 6
    4411 Christkindl
    Österreich

L’ufficio postale di Christkindl oltre che per i bambini è una attrazione anche per i tanti collezionisti di francobolli e timbri. Ogni anno vengono infatti creati francobolli e timbri speciali, con cui è possibile far affrancare lettere e cartoline.

L’ufficio è anche aperto al pubblico e si può visitare, quest’anno ovviamente con alcune limitazioni.

Paolo Manganiello

Scritto da Paolo Manganiello

Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

0 Commenti

    Lascia un commento

    Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

    Con l'invio di questo commento si autorizza il trattamento dei dati personali per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nella privacy policy .