Menu
Paolo Manganiello
Lavoro
Lascia un commento
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (3 voti)
Loading...

Come verificare se si è assunti in regola presso un’azienda in Austria?

Un lettore mi ha contattato qualche giorno fa chiedendomi consiglio su una spinosa questione lavorativa: come fare a capire se si è assunti in regola presso una azienda? Mi scriveva infatti che riceve lo stipendio regolarmente (anche se solo in contanti), ha la e-card, ma non ha altri pezzi di carta in mano.

La domanda è lecita: capita infatti spesso che persone che lavorano a tempo pieno siano però assunti in realtà solo part-time o addirittura con contratto occasionale (Geringfügig). Il problema è che se i contributi di previdenza sociale versati sono minori rispetto al dovuto, in un futuro se ci fosse bisogno di prendere la disoccupazione questa sarà molto più bassa, come anche la pensione.

Come fare dunque a controllare se è stata fatta una assunzione regolare? Purtroppo non mi risulta che esista un semplice tool online che permetta questo controllo, quindi bisogna procedere per passi successivi.

Innanzitutto in base alla legge austriaca sul lavoro, un datore di lavoro è tenuto a comunicare presso la cassa malati di competenza (Krankenversicherung) ancor prima dell’inizio dell’occupazione l’assunzione di una persona, indicando il numero di ore – giornaliere, settimanali o mensili – e lo stipendio lordo (qui potete calcolare il netto), indipendentemente dal tipo di contratto.

La cassa malati invierà immediatamente una conferma dell’avvenuta iscrizione (Bestätigung für den Dienstnehmer) che vi dovrebbe venire consegnata il primo giorno di lavoro. Se non avete ottenuto questo foglio – nemmeno dopo 1-2 settimane dall’inizio dell’attività – è già un segnale che qualcosa non sta andando nel verso giusto.

Secondo segnale: avete un contratto di lavoro? Non deve essere nulla di complicato, basta un semplice foglio di carta con indicate le ore per le quali siete stati assunti, la cifra dello stipendio e anche il contratto collettivo di categoria su cui si basa, ma se anche questo non vi è mai stato presentato dovrebbe suonare un grosso campanello di allarme.

Ultimo indizio: alla fine del mese un datore di lavoro deve consegnare ad ogni dipendente una busta paga (Lohnzettel) ovvero un foglio stampato dove è riportato lo stipendio lordo, le varie voci relative alle trattenute per assicurazione sanitaria, malattia e disoccupazione, e infine il netto. Non importa poi se lo stipendio vi viene versato sul conto bancario, a mano o tramite un assegno, questo foglio attesta che tutti i versamenti sono stati fatti in modo corretto.

Se a tutte queste domande avete risposto con un no, è purtroppo molto alta la probabilità che stiate lavorando in nero, o comunque con una assunzione non del tutto in regola.

Cosa fare in questi casi? Sì può naturalmente parlare con il datore di lavoro e cercare di chiarire la situazione, oppure rivolgersi agli uffici della camera dei lavoratori (Arbeiterkammer), presenti in tutta l’Austria. Questi offrono servizi di consulenza e supporto gratuita, e vi sapranno sicuramente consigliare su come meglio muoversi.

Vi è mai capitato di avere problemi con il datore di lavoro per quanto riguarda l’assunzione? Raccontate la vostra esperienza nei commenti! 

Paolo Manganiello

Scritto da Paolo Manganiello

Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

0 Commenti

    Lascia un commento

    Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

    Con l'invio di questo commento si autorizza il trattamento dei dati personali per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nella privacy policy .