Menu
Paolo Manganiello
Bambini Un commento
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Vota!)
Loading...

Il congedo di paternità (“Papamonat”) in Austria

Uno degli aspetti che apprezzo di più dell’Austria, in particolare da quando sono diventato padre, sono i diritti che vengono concessi ai genitori.

Ne avevo già scritto negli articoli sul diventare genitore, ma non c’era stata ancora occasione per soffermarmi in particolare sul congedo di paternità.

Il nome esatto in Austria è “mese del Papà” (Papamonat) e come potete facilmente intuire si tratta di quattro settimane di congedo dal lavoro che possono essere richiesti subito dopo la nascita.

Chi ci è già passato sa bene che le prime settimane sono le più belle ma anche le più stressanti, e poter avere un periodo da dedicare completamente alla famiglia è indispensabile (oltre che un momento unico da godersi appieno).

Dall’anno scorso il “Papamonat” è diventato un vero e proprio diritto per tutti i lavoratori dipendenti (mentre in precedenza doveva essere concesso dal datore di lavoro), basta farne richiesta in tempo, e quindi non ci sono scusanti per non usufruirne. Durante il periodo di congedo al posto dello stipendio si ottiene un indennizzo di circa 700 €.

L’Austria è sicuramente uno dei paesi più permissivi in questo frangente, l’Italia per esempio ha da poco alzato il periodo di congedo di paternità a soli 7 giorni

Allo stesso tempo è interessante notare che in base alle statistiche la possibilità del congedo di paternità in Austria è stata utilizzata finora molto poco, da meno del dieci percento dei padri.

Non è chiaro se sia stato a causa della necessità di ottenere un permesso da parte del datore di lavoro o se i padri hanno sempre preferito utilizzare giorni di ferie, ma mi auguro che con la nuova legge queste percentuali aumentino significativamente.

Personalmente ritengo che il congedo di paternità dovrebbe essere richiesto da chiunque diventi padre. Quattro settimane di assenza dal lavoro non cambiano la carriera a nessuno, ma permettono di creare un legame tra il bambino, la madre ed il padre che durerà poi per tutta la vita.

Se volete saperne di più sul congedo di paternità (o fare richiesta) potete consultare il sito web della camera dei lavoratori e della cassa malati austriaca.

Paolo Manganiello

Scritto da Paolo Manganiello

Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

1 Commento
  1. Avatar NEREO ha detto:

    Tanti auguri Paolo per aver avuto la fortuna di diventare Papá.

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Con l'invio di questo commento si autorizza il trattamento dei dati personali per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nella privacy policy .