Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Visitare Vienna
Lascia un commento
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Vota!)
Loading...

Alla ricerca di Mozart: una visita al cimitero di St. Marx

20151101_143857Il 1 e il 2 novembre anche in Austria si commemorano rispettivamente i Santi (Allerheiligen) e i defunti (Allerseelen). Quest’anno non avendo io nessun parente da commemorare nelle vicinanze, ho pensato di andare a fare una visita ai tanti defunti che forse non hanno nemmeno loro qualcuno che li vada trovare.

Proprio nelle vicinanze della mia abitazione si trova una dei luoghi di sepoltura più interessanti di Vienna, ovvero il cimitero di St. Marx, utilizzato fino al 1874 e oggi un monumento storico della città.

Fondato nel 1784 dopo un decreto dell’imperatore Giuseppe II che obbligò la creazione dei cimiteri al di fuori delle mura cittadine, venne utilizzato fino alla metà 19. secolo, quando a causa dell’aumento della popolazione venne decisa la creazione del cimitero centrale di Vienna (Wiener Zentralfriedhof).

Negli anni seguenti il cimitero rimase incustodito e cadde in rovina. Il comune di Vienna iniziò solo negli anni ’20 del XX. secolo un’opera di restauro e lo rese nuovamente accessibile nel 1937. Oggi è un luogo commemorativo aperto al pubblico.

Tra le circa 8.000 tombe presenti nel cimitero, la più famosa e visitata è sicuramente quella di Wolfgang Amadeus Mozart, anche se in realtà quella che si può vedere è solo una targa commemorativa. Il luogo esatto di sepoltura del grande compositore – morto nel 1791 – è infatti rimasto sconosciuto, e anche ricerche successive non poterono definirne il luogo esatto.

Molte sono inoltre le lapidi ancora presenti di personaggi importanti dell’epoca, tra cui il fondatore del Prater Basilio Calafati, il linguista e scrittore serbo Vuk Stefanovic Karadzic e il patriota greco Alexander Ypsilantis.

Il cimitero di St. Marx si trova nella Leberstraße 6-8 (3. distretto), ed è raggiungibile con l’autobus 74a, il tram 71 o con la S7. E’ aperto dal 1 aprile al 30 settembre dalle 6.30 alle 20 e dal 1 ottobre al 31 marzo dalle 6.30 alle 18:30.

email

Scritto da Paolo

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Iscriviti alla newsletter di QuiVienna e ricevi GRATIS la guida esclusiva Vienna Low Cost!
Non mi interessa