Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Vienna
6 commenti
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Vota!)
Loading...

Vienna è una città sicura?

Ogni anno Vienna si posiziona tra i primi posti delle città con la migliore qualità della vita: servizi che funzionano, situazione politica stabile, trasporti pubblici efficienti e molto altro ancora.

In molti però si chiedono ancora se sia possibile che in una città con più di 1,5 milino di abitanti anche il tasso di criminalità sia veramente basso.

Insomma, è Vienna una città sicura?

Se me lo chiedessero a me, direi immediatamente di sì.

Quando prendo la metropolitana non ho paura che mi rubino il portafogli, non conosco zone della città che siano “pericolose” o da evitare e anche se sono in giro da solo di notte non ho il timore di guardare dietro ogni angolo cosa mi aspetta.

Certamente ci sono stati di amici a cui hanno rubato il portafogli o sono entrati i ladri in casa, ma sono tutto sommato casi abbastanza isolati.

Andando però a cercare dati più oggettivi rispetto alla mia esperienza che mettano anche a confronto Vienna con altre città europee per quanto riguarda la criminalità, esce un quadro sicuramente interessante.

In base ad una inchiesta che mette a confronto le capitali di tutte le nazioni dell’Unione Europea, le persone a Vienna che sono state vittime di un atto di criminalità almeno una volta nella vita sono il 17% , esattamente allo stesso livello di Roma.

Entrambe sono però posizionate molto più indietro rispetto alla prima classificata – Londra – dove ben il 32% delle persone intervistate hanno detto di essere state vittima di un atto di criminalità.

Interessante è anche un’altra ricerca che ha messo a confronto il senso di sicurezza percepito tra gli abitanti di Vienna, Cracovia, Amburgo, Budapest e Amsterdam.

I risultati mostrano che – sebbene ai viennesi piaccia lamentarsi su qualunque cosa – in realtà il senso di sicurezza è molto alto. Meno del 10% ha infatti paura di essere vittima di un delitto, mentre a Cracovia più del 40%, sebbene il tasso di criminalità in entrambe le città risulti pressochè identico.

Queste ricerche sembrano insomma mostrare un quadro interessante: il tasso di criminalità di Vienna è più o meno allo stesso livello di molte altre città europee, ma grazie all’altissima qualità della vita viene percepita molto meno.

Quali sono le vostre esperienze con la “criminalità a Vienna”? Pensate che Vienna sia una città sicura?

Scritto da Paolo Manganiello

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

6 Commenti
  1. Mara ha detto:

    Ciao,
    purtroppo la reala´ é diversa da come la descivi. Sono un´assidua viaggiatrice e non mi hanno mai rubato nulla in mezzo mondo, tranne a Vienna. In sette anni ho perso una bici e l´auto é stata danneggiata tre volte, per non contare il lungo elenco di amici o conoscenti a cui hanno rubato il portafogli … persino dentro il Stephandom … o sono entrati i ladri in casa.
    Sicuramente ci si puó muovere con píu facilitá che altrove, ma non é il paese dei balocchi :-(

  2. david ha detto:

    vabbe a me di bici ne hanno rubato 3 e una volta hanno provato ad entrare nel mio appartamento. lo stesso trovo vienna una città sicura, soprattutto per via del fatto che ci si puo muovere dapertutto ad ogni ora.

    anedotto: la prima volta che i miei mi vennero a trovare a vienna raccontai loro del fatto della vienna sicura mentre ci incaminammo verso la ubahn. salimmo sul metro e alla prima fermata fregarono il portafoglio a mio padre ;-)

  3. Monica ha detto:

    Mah, difficile fare di un’esperienza personale la regola, o peggio ancora la statistica.
    Mi hanno rubato il portafogli a Vienna così: avevo la borsa aperta poggiata accanto a me mentre provavo scarpe. Talmente facile che sarei stata capace anch’io. Ergo: probabilmente il senso di sicurezza fa un po’ abbassare la soglia di attenzione, a Roma il portafoglio in un negozio di scarpe me lo sarei infilato nelle mutande.
    Poi sono andata alla polizia per fare la denuncia e dopo due minuti è entrata una signora che aveva trovato il mio portafogli in un cestino della spazzatura. Mancavano solo contanti e carte di credito. A Roma chi lo avesse trovato lo riportava alla polizia?

  4. Mauro ha detto:

    Io personalmente, a Roma, più di una volta ho riportato alla polizia portafogli trovati per strada. Una volta anche uno ben imbottito di banconote di vario taglio.
    Secondo me il senso di sicurezza di una città non si misura, per prima cosa, dal numero degli scippi o di altri piccoli reati commessi. Credo che il numero di questi sia pressoché equivalente nella maggioranza delle grandi città europee. Vengo a Vienna numerose volte l’anno (sono tornato da appena due gironi a Roma) e mi capita di farlo anche in treno. Ecco, vedere che, appena passato il confine, la polizia austriaca venga a controllare chi sta entrando nel paese (lungi da me fare un discorso razzista o razziale), questo sì che mi da un senso di maggiore sicurezza rispetto all’Italia e a città come Roma in particolare, dove tutto può “accadere” senza il seppur minimo controllo. Questa è secondo me la grande differenza tra le due città che mi sono più care.

  5. bruna socci ha detto:

    Vivo a Vienna da circa 2 anni,e sinceramente non ho mai avuto timore di nulla,vai tranquillamente al bancomat senza stare a guardarti intorno in caso di scippo,se stai a prenderti un gelato al tavolo fuori puoi tranquillamente poggiare la borsa su un’altra sedia,nessuno te la tocca!!fallo a Roma non fai in tempo neanche a pensare di poggiarla che gia’ te l’hanno fatta fuori!!vedo persone che lasciano borse dentro alle macchine,a Roma e’ impensabile,certo non e’ il paese dei balocchi e’ chiaro ma la criminalita’ e’ nettamente inferiore rispetto a Roma ma scherziamo!!!

  6. Nicola ha detto:

    28.12.2016 secondo giorno a Vienna in pieno centro rubato il portafoglio alla mia compagna con tutti i documenti e a me il cellulare. E non siamo sprovveduti…al consolato italiano ci hanno detto che è un continuo di furti e scippi…..quindi tutto,il mondo è paese….e Vienna non fa eccezioni

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.