Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Vienna
Lascia un commento
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (2 voti)
Loading...

Kulturpass: museo, teatro e cinema anche per chi non se lo può permettere

kulturpass-vienna-musei-cinema-teatro-gratis-bisognosi-disoccupatiUna delle cose che amo più di Vienna sono le tante iniziative nate dal basso che si sono instaurate nel tessuto sociale, in particolare per aiutare i più bisognosi. Gli austriaci possono sembrare freddi e distaccati, ma ho scoperto nel corso degli anni che invece sono spesso i primi che cercano di farsi in quattro e aiutare chi ne ha bisogno, senza doversi mettere in mostra o ricevendo alcun riconoscimento, ma semplicemente perchè è la cosa giusta da fare.

Nel 2003 una cooperazione tra la Schauspielhaus Wien (un teatro nel 9. distretto) e la Armutskonferenz (una associazione per l’aiuto dei poveri) ha dato il via al cosiddetto Kulturpass, una tessera per permettere anche alle persone in precarie condizioni economiche di avere accesso alle tante offerte culturali di Vienna.

Grazie al Kulturpass è infatti possibile avere ingresso gratuito in musei, teatri, biblioteche, cinema e tante altre isitituzioni che hanno aderito al programma (qui la lista per Vienna). Nel corso degli anni l’iniziativa si è estesa anche ad altre città ed è oggi presente in ogni regione austriaca (ed è stata ripresa anche da varie città tedesche).

Chi può ricevere il Kulturpass:

  • persone che hanno diritto alla Mindestsicherung.
  • persone iscritte all’AMS come disoccupati (Arbeitslos) e che hanno diritto ad un sussidio di disoccupazione che non superi i  € 38,70 al giorno (attenzione che la sola iscrizione come Arbeitsuchend non è sufficiente).
  • persone che ricevono una integrazione per raggiungere la pensione minima.
  • persone che vivono al di sotto della soglia di povertà

Il Kulturpass è valido per 6 mesi o 1 anno e viene poi eventualmente rinnovato se la situazione di povertà ancora sussiste. E’ possibile richiederla presso i centri AMS, gli Hilfswerk o i Sozialzentrum di Vienna (qui una lista completa) .

Maggiori informazioni le trovate sul sito web dell’associazione promotrice Hunger auf Kunst und Kultur.

email

Scritto da Paolo

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Iscriviti alla newsletter di QuiVienna e ricevi GRATIS la guida esclusiva Vienna Low Cost!
Non mi interessa