Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Vienna
4 commenti
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Vota!)
Loading...

I prezzi dei treni in Austria sono giusti?

Questo fine settimana farò visita ad un amico che abita nello Steiermark, per precisione a Knittenfeld.

Per viaggiare come sempre ho deciso di utilizzare il treno, mi sono quindi recato sul sito web www.oebb.at, districato nella nuova – e non proprio semplice – interfaccia, e trovato il collegamento che mi serve:

Partenza da Wien Meidling alle 09:03, arrivo a Knittenfeld alle 11:51. Tutto a posto.

Scorro in basso e vedo il prezzo: ben 36,60 Euro! Ovviamente solo andata!

Per un viaggio di circa 2 ore, con un posto di 2. classe per un treno che definirei “normale”, è un prezzo di tutto rispetto.

Le ferrovie austriache offrono certamente un ottimo servizio: i treni sono sempre puliti, puntuali, quasi mai sovraffollati e non ho mai avuto brutte esperienze viaggiando con loro, ma mi sembra che il prezzo sia effettivamente alto per un mezzo di trasporto che dovrebbe essere una “alternativa ecologica” alla automobile.

Se devo dire la verità però un prezzo “alto” me lo aspettavo. La decisione di questo viaggio è stata presa all’ultimo momento, e tutte le propomozioni e gli sconti spesso disponibili erano già esauriti.

Negl ultimi anni infatti – anche grazie alla concorrenza della WestBahn – le ferrovie austriache hanno introdotto varie possibilità per viaggiare a prezzo scontato.

L’offerta più usata è la Sparschiene, un contingente di biglietti limitato per quasi tutti i treni che – se acquistati in tempo – permettono un risparmio fino al 50% del costo normale.

Altro possibilità molto comune è la Vorteilskarte, che nel modello più comune (Vorteilkarte Classic) offre fino al 50% di sconto su tutti i treni ad un costo di Euro 99,- all’anno.

Insomma, immagino che molti di voi leggendo le mie lamentele avranno sicuramente pensato: “Selber Schuld!”, avresti dovuto comprare il biglietto in anticipo e usare una delle offerte scontate disponibili!

E avete ragione da vendere :-D

In base alle vostre esperienze e alla qualità del servizio offerto, vi sembra giusto il prezzo dei biglietti delle ferrovie austriache?

email

Scritto da Paolo

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

4 Commenti
  1. Marco scrive:

    Io prenotando 10 giorni prima vado a Padova con 29 €!!!

  2. david scrive:

    il modo migliore come gia detto é la sparschiene, ma bisogna prenotare prima.
    la vorteilscard conviene a chi viaggia spesso (fino ai 26 anni costa solo 20 euro all’anno, per gli over 60 27 euro).
    altra possibilità é viaggiare in gruppo (a partire da 2 persone). più si é più si risparmia.

    i prezzi “normali” sono abbastanza elevati, anche se bisogna dire che i treni offrono servizi decenti.
    attenzione peró nei periodi di vacanze collettive (natale…): mi é già capitato di salire su treni strapieni e dovermi sedere per terra. in questi casi é consigliabile prenotare un posto (3 euro). se no puó pure capitare che la polizia faccia scendere le persone senza prenotazione.

    ultimo il sito internet della oebb. non é facilissimo da capire come fare per comprare un biglietto. da un po di tempo ci vuole pure un account, senza il quale non si fa nulla e avere la carta di credito o paypal facilita le cose.

  3. M.Bernadette Sabatelli-Fritze scrive:

    Direi che il rapporto qualità/prezzo sia giusto…
    La ÖBB garantisce servizi che in Italia ci si sogna…ma mi fermerei qui…

  4. Massimiliano scrive:

    Ormai è abitudine in molti Paesi europei (Germania, Austria e Gran Bretagna, ed anche la Francia sta andando in questa direzione, almeno per quanto posso raccontare per esperienza personale) consentire l’acquisto di un biglietto ferroviario alla normale tariffa solo a chi prenota con almeno 4 giorni di anticipo (spesso molti di più) oppure dispone di tessere riduzione varie, e raddoppiarla letteralmente per tutti gli altri. Altrimenti non si spiegherebbero prezzi così folli (es. Innsbruck-Salzburg 41 euro!).
    A differenza dunque di quanto accade con le nostre ferrovie, non vi è alcun reale risparmio nel cogliere queste offerte – si è solo costretti a farlo per non pagare il doppio. Queste tariffe non sono quindi giustificate dalla qualità del servizio – si chiama solo “massimizzazione del profitto”, approfittare di chi acquista all’ultimo momento per aumentare gli utili.
    Su questo, bisogna dire, siamo ancora più onesti noi italiani…forse ancora per poco?

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Iscriviti alla newsletter di QuiVienna e ricevi GRATIS la guida esclusiva Vienna Low Cost!
Non mi interessa