Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Licia
Vienna
Lascia un commento
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Vota!)
Loading...

Fare spesa bio a Vienna: informazioni e consigli

Per chi fosse abituato ad alimentarsi con prodotti biologici in Italia, continuarlo a fare a Vienna non presenta particolari difficoltà. D’altra parte l’Austria vanta una solida reputazione “verde” e difende con forza la sua posizione ogm-free.

La maggior parte dei supermercati e discounts offre linee biologiche affianco ai prodotti tradizionali con dei prezzi contenuti;  altrimenti ci si può affidare alla catena di supermercati biologici “Denn’s”, ben distribuiti all’interno della città. Una cosa utile e simpatica in questi supermercati è che dopo la cassa troverete anche un piccolo mulino in legno dove macinare le granaglie che avete acquistato; inoltre sono a disposizione gratuita varie riviste e pubblicazioni dove trovare spunti ed indirizzi utili.

Sicuramente un appuntamento valido ed interessante è il sabato mattina al Karmelitermarkt  nel 2. distretto, al centro del cosiddetto quartiere ebraico: frutta di stagione, verdure, formaggi, salumi, trote da allevamento biologico, fiori freschi, pane, miele ed altro si affiancano al banco centrale del Presidio Slow Food. Oltre all’aspetto per così dire folkloristico, il vantaggio principale di fare la spesa qui è la vendita diretta dei produttori e dunque filiera corta e prezzi contenuti.

Se non abbiamo tempo di andare regolarmente al mercato ma vogliamo comunque mangiare prodotti locali freschi e bio, possiamo ordinare le Bio-Kistl (cassette assortite di verdure e frutta bio) della ditta Adamah (ma lo fanno anche altri) che ce le consegnerà direttamente a casa.

Infine per chi ha voglia di sentirsi più protagonista dei suoi acquisti biologici ed entrare in contatto con altre persone che condividono la stessa filosofia, consiglio di cercare il Foodcoop più vicino alla propria abitazione o posto di lavoro. Il Foodcoop è l’equivalente dei GAS italiani (gruppi di acquisto solidale).Per chi non conosce questo “fenomeno”, si tratta di famiglie che si mettono insieme per effettuare i loro acquisti, così da poter raggiungere dei buoni volumi e contrattare direttamente con i produttori prezzi molto convenienti.

Questa formula di acquisti permette di conoscere direttamente chi produce il nostro cibo, saltando i vari passaggi della distribuzione, e sostenere le piccole aziende che con la loro esistenza garantiscono la differenziazione del mercato. Normalmente ogni membro del Foodcoop non è solo un partecipante agli acquisti ma segue le relazioni con uno dei fornitori. In questo senso far parte di un Foodcoop costituisce anche un modo di fare nuove amicizie e migliorare il nostro tedesco!

Se infine avete tempo e voglia di mangiare bio ed esplorare i dintorni di Vienna e le regioni austriache, nel portale Biomaps potete cercare il prodotto di vostro interesse, la tipologia di azienda e andarla a visitare.

email
Licia

Scritto da Licia

Sono un'interprete di russo, da sempre attratta dai Paesi nordici e dal freddo. Ora vivo a Vienna e quasi ogni giorno, inevitabilmente, è una nuova esperienza. Qualcuna magari la condividerò con voi.

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Iscriviti alla newsletter di QuiVienna e ricevi GRATIS la guida esclusiva Vienna Low Cost!
Non mi interessa