Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Medicina & Salute
6 commenti
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (4 voti)
Loading...

Seguire un corso di primo soccorso a Vienna: vi racconto la mia esperienza

Alcune settimane fa ho sfruttato questo periodo di calma estiva per prendere finalmente parte qui a Vienna ad un seminario che volevo seguire da tempo: un corso di primo soccorso. Insieme ad una ventina di partecipanti ho trascorso un fine settimana (in totale 16 ore di corso) presso il centro di formazione della croce rossa di Vienna (Wiener Rotes Kreuz) per imparare le tecniche di base e il modo di comportarsi corretto in una situazione di emergenza.

In Italia purtroppo il primo soccorso da quello che so è abbastanza trascurato: le uniche nozioni che ricordo di aver imparato a riguardo sono state durante il corso per ottenere la patente, ma si trattava di sole informazioni teoriche, lette su un libro e mai messe in pratica (e non mi risulta ci siano stati cambiamenti negli ultimi anni). In Austria invece per chi prende la patente è obbligatorio seguire un corso di primo soccorso apposito di almeno 6 ore, in cui oltre a studiare la teoria si mettono in pratica tramite vari esercizi le misure da tenere in caso di emergenza.

Sicuramente sarà capitato anche a voi di trovarvi in una situazione più o meno grave in cui è necessario agire per aiutare un’altra persona (o anche se stessi). Quelle poche volte che è successo a me ammetto di essermi sentito impreparato e di non sapere come gestire la situazione al meglio. La soluzione più ovvia per me è stata quindi seguire questo corso di primo soccorso.

Durante le due giornate ho imparato vari accorgimenti da seguire in caso di emergenza, partendo dal come comportarsi per mettere se stessi in sicurezza, a come gestire una situazione di emergenza aiutando nell’immediato una persona in difficoltà, fino al comportamento da tenere aspettando l’arrivo dei soccorsi. Molto utili sono stati anche i consigli riguardo agli incidenti più piccoli e comuni, come tagli, scottature o situazioni che possono capitare tutti i giorni. Tutte le spiegazioni sono state seguite da esercitazioni pratiche, cercando di ricreare situazioni il più reali possibile: grazie ad esse mi sono reso conto che durante una situazione di emergenza – anche se solo simulata – è difficile pensare in maniera razionale e calma e quindi la cosa migliore che si può fare è essere preparati per agire al meglio.

Il corso di primo soccorso che ho seguito come già scritto era organizzato dalla croce rossa di Vienna, ma viene offerto in maniera simile anche dalle altre organizzazioni di primo soccorso di Vienna (Johanniter, Samariter-Bund, Malteser). I corsi vengono tenuti tutto l’anno, sia durante la settimana che nei weekend. Sono in tedesco, da quello che ho letto in lingua inglese sono disponibili solo su richiesta di un gruppo. Il costo per il seminario di base da 16 ore è di € 72,- e alla fine si ottiene un certificato, valido anche per molte tipologie di lavoro.

Per maggiori informazioni e le date dei corsi potete informarvi sul sito web della croce rossa di Vienna.

Scritto da Paolo Manganiello

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

6 Commenti
  1. Lidia ha detto:

    Domanda: quanto tempo vale il certificato? Ha una scadenza? All’università (Vienna) alcune persone sono nominate responsabili per il primo soccorso e devono seguire un corso di “aggiornamento” di due giorni ogni due anni (o una volta l’anno?). Ormai più di dieci anni fa segui un corso di primo soccorso in diverse puntate, con tanto di esame finale, come volontaria della protezione civile, ma le cose non più rinfrescate si dimenticano.

    1. Per mantenere la sua validità è necessario seguire un corso di aggiornamento di 4 ore ogni 2 anni oppure di 8 ore ogni 4 anni, altrimenti è necessario ripetere quello completo.

  2. Alessandro67 ha detto:

    Salve Paolo,
    anni fa frequentai un corso di primo soccorso organizzato dalla croce Rossa Italiana con tanto di certificato, e era gratuito, In generale la tanto bistrattata sanità italiana non è poi inferiore a quella austriaca.

    1. Benissimo, mi fa piacere che leggere che anche in Italia qualcosa si sta muovendo. Come scrivevo nell’articolo ritengo che sarebbe utile renderlo obbligatorio per tutti, legandolo per esempio all’esame della patente.

  3. Angela ha detto:

    Paolo fortunatamente anche in Italia è stato fatto qualche passo in avanti: in molte scuole, sia medie che superiori, ogni anno vengono organizzati corsi di 4 – 6 ore di lezione sul primo soccorso. Gli esperti che intervengono (volontari della Croce Rossa o di altre associazioni di soccorso) oltre al necessario sviluppo di parti teoriche, propongono agli studenti anche esercitazioni pratiche sul manichino e simulazioni di situazioni di emergenza in cui gli stessi studenti provano ad attivarsi.
    Da un paio di anni a questa parte gli alunni delle Superiori seguono anche un modulo di 4 ore di lezione sull’uso del defibrillatore.
    Ogni proposta avviene durante le lezioni curriculari ed è completamente gratuita.
    Inoltre anche in parecchi altri ambiti lavorativi i corsi di Primo Soccorso e Uso Defibrillatore sono attivati regolarmente e con continuità.

    1. Mi sembra una ottima iniziativa, purtroppo quando andavo a scuola io (anni ’90) non ricordo che venisse offerta, si vede che i tempi cambiano in meglio :-)

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.