Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Italiani a Vienna
2 commenti
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti)
Loading...

I servizi consolari a Vienna: cosa si può fare (e cosa no!)

Per chi vive all’estero i servizi dell’amministrazione pubblica si suddividono tra quelli offerti dal Consolato – responsabile per tutte gli aspetti che hanno a che fare con l’Italia – e il Comune di Viennna (Magistrat) – responsabile per tutte le pratiche che hanno a che fare con l’Austria.

Sebbene la differenza possa sembrare semplice, noto purtroppo che spesso sono molti coloro che fanno confusione tra cosa è possibile fare in un ufficio e cosa in un altro, ed ho quindi pensato di scrivere questo articolo per cercare di chiarirlo.

Prima di tutto però chiariamo una differenza importante: tutte i servizi che descriverò in seguito sono erogati dal Consolato e non presso l’Ambasciata italiana!

L’ambasciata è infatti la residenza dell’Ambasciatore e svolge funzioni diplomatiche e di politica internazionale con lo Stato ospitante, e non ha uno sportello al pubbblico. Il consolato, invece, si occupa di fornire i servizi di carattere amministrativo ai cittadini dello Stato italiano residenti all’estero, ed ha la sua sede e sportello aperto al pubblico all’indirizzo Ungargasse 43 nel 3. distretto.

Ecco quindi di seguito i servizi principali che vengono offerti presso gli uffici del Consolato di Vienna, con link ad informazioni più approfondite:

Di seguito invece una lista dei servizi che NON vengono erogati presso il Consolato (con indicazione a chi ci si può rivolgere):

In ogni caso per qualunque chiarimento è sempre possibile contattare telefonicamente il Consolato Italiano di Vienna dal lunedì al venerdì tra le 11:30 e le 13:00 al numero 0043 1 713 56 71 oppure scrivendo una e-mail a consolato.vienna@esteri.it  (A volte ci vuole un po’ di pazienza, bisogna pensare che un solo ufficio si occupa di più di 25.000 italiani in tutta l’Austria!).

email

Scritto da Paolo

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

2 Commenti
  1. […] subito fino al finire degli stanziamenti (non è sicuro che vengano rinnovati) è importante essere iscritti all’anagrafe dei cittadini residienti all’estero fin da […]

  2. Emanuela scrive:

    Ciao a tutti, sapete dirmi qual’è la tassazione delle pensioni in Austria?
    Ultimamente se ne parla molto, vengono nominate tante nazioni in confronto con l’Italia, ma dell’Austria non si parla mai…

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Iscriviti alla newsletter di QuiVienna e ricevi GRATIS la guida esclusiva Vienna Low Cost!
Non mi interessa