Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Informazioni utili
3 commenti
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti)
Loading...

Cosa fare quando si viene derubati o si perdono i documenti a Vienna

Che si sia a Vienna solo per turismo o che si abiti qui da 10 anni può capitare di subire un furto o di perdere la borsa o il portafogli. Ovviamente non lo auguro a nessuno, ma vi voglio lasciare comunque qualche informazione su come comportarsi nel caso accadesse.

Prima di tutto: siete sicuri di essere stati derubati o forse vi è solo caduto il portafogli da qualche parte?

Provate a riflettere all’ultima volta in cui vi ricordae di averli avuti con voi, andate negli ultimi posti in cui siete stati, se avete preso un mezzo pubblico provate a chiamare presso le Wiener Linien.

Il comune di Vienna ha inoltre un servizio di “oggetti smarriti” molto efficiente, il cosiddetto Fundamt. Tramite la pagina web https://www.fundamt.gv.at è infatti possibile fare una ricerca degli oggetti che sono stati ritrovati dai cittadini – indicando anche giorno e quartiere dello smarrimento – ed eventualmente contattare l’ufficio competente.

Se nessuna di queste opzioni vi porta ad un risultato l’unica cosa che rimane da fare è una denuncia di smarrimento o furto presso la stazione di polizia di Vienna più vicina (qui tutti gli indirizzi http://www.polizei.gv.at/wien/). Ricordatevi che anche se siete a Vienna solo di passaggio è importante per legge fare subito la denuncia e non aspettare il rientro in Italia.

Con la denuncia fatta presso le autorità austriache è poi possibile recarsi al Consolato italiano per richiedere un duplicato dei documenti (carta di identità  o passaporto).

Vi ricordo che il Consolato non emette la patente di guida, se risiedete in Austria è quindi necessario seguire la procedura di conversione come indicato in questo articolo (in ogni caso bisogna fare la denuncia per smarrimento o furto presso la polizia).

Ricordatevi naturalmente di fare bloccare il prima possibile il bancomat e le carte di credito che avevate con voi per evitare ogni abuso. Per fare questo basta contattare la vostra banca o l’operatore delle carte. Per le carte austriache trovate altre informazioni a riguardo anche a questo link http://www.psa.at/karteninhaber/diebstahlverlust/

Infine se avete perso anche il cellulare conviene anche in questo caso contattare il vostro operatore per far bloccare il numero (è gratuito e – casomai venisse ritrovato – anche la riattivazione è gratis con una denuncia di smarrimento/furto).

Se avete (purtroppo) già avuto esperienza di un furto o di smarrimento di documenti o portafogli a Vienna raccontate la vostra esperienza nei commenti! 

Scritto da Paolo Manganiello

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

3 Commenti
  1. Silvia Chiarini ha detto:

    Ciao, eccomi con la mia esperienza.
    Nel caso vi capitasse di venire derubati di zaino o borsa contanente praticamente tutto (chiavi, cellulare, portafogli), come é capitato a me, ecco un paio di riflessioni e dettagli importanti:
    – alla polizia per la denuncia dovreste andare accompagnati da qualcuno disposto a confermare che voi siete davvero chi dichiarate di essere.
    – se vi hanno rubato le chiavi di casa e nei documenti c’é il vostro indirizzo, comunicatelo alla polizia, che manderá qualcuno a controllare l’appartamento finché non sarete rientrati.
    Il passo successivo sará cambiare la serratura.
    – La compagnia telefonica, presentando la denuncia, vi dará gratuitamente una nuova scheda telefonica con lo stesso numero ( per chi ha il contratto). Purtroppo non un nuovo telefono, a meno che non abbiate un’assicurazione extra
    – – Se qualcuno vi dice “Devi prestare attenzione…”, respirate profondamente e contate fino a dieci prima di rispondere. Nessuno ha una ricetta sicura contro i ladri professionisti. Il senno di poi vi aiuterá solo in futuro.
    Silvia

  2. Massimo ha detto:

    Purtroppo ho subito il furto dello zaino con tutti i documenti, telefoni e affetti al suo interno mentre ero in visita al Museo Belvedere del celebre “Bacio” di Klimt. Seduto su una delle panchine dei giardini con la mia ragazza, senza che ce ne accorgessimo, qualcuno deve aver sfilato il mio zaino che era poggiato sulla panchina. Subito ho denunciato l’accaduto alla polizia e mi sono recato all’ambasciata essendo rimasto praticamente senza documenti, nè telefoni. Fortunatamente la mia ragazza era con me a testimoniare il furto. La cosa spiacevole è che i giardini non sono video sorvegliati ed è difficile ricostruire l’accaduto. E’ passato ormai più di un mese e nonostante le denunce, nonostante stia monitorando costantemente il sito del servizio oggetti smarriti… nulla è stato al momento ritrovato. Non auguro a nessuno di passare quello che ho vissuto durante queste vacanze estive… Occhi aperti. Neppure a Vienna ci si può rilassare due minuti su una panchina in un luogo in realtà meraviglioso…

    1. Cavoli mi dispiace! Purtroppo anche se a Vienna la percezione della criminalità è bassa, furti e borseggi sono all’ordine del giorno. Forse prima o poi la borsa salta fuori, controlla ancora per qualche tempo il sito web dell’ufficio oggetti smarriti.

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.