Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Informazioni utili
39 commenti
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Vota!)
Loading...

Come rinnovare (o convertire) la patente di guida italiana a Vienna

Per i residenti all’estero in un paese dell’Unione Europea (e quindi anche dell’Austria) alla scadenza della patente di guida non è purtroppo possibile fare il rinnovo nè presso l’ambasciata (poichè non fa parte dei suoi compiti), nè presso la motorizzazione della propria città di origine poichè (se correttamente iscritti all’AIRE) non più residenti in Italia.

Per poter continuare a guidare la macchina è quindi necessario effettuare la conversione della patente italiana in quella austriaca.

La prima cosa da fare è recarsi presso l’ufficio della Motorizzazione Civile italiana dove è stata fatta la patente e richiedere una “dichiarazione di autenticità della patente“. La richiesta può venire fatta su un modulo o semplicemente in forma scritta, e il costo (tramite marca da bollo) è di € 14,62. La pratica dovrebbe venire sbrigata in un paio di giorni.

In seguito è necessario fare tradurre questa dichiarazione da un traduttore giurato (qui una lista dei traduttori giurati di Vienna) per poterla presentare insieme agli altri documenti.

A questo punto è possibile preparare la domanda. I documenti necessari per la conversione della patente italiana in quella austriaca sono i seguenti:

  • il passaporto o la carta d’identità (e una fotocopia che verrà consegnata)
  • una fototessera non più vecchia di 6 mesi
  • la vecchia patente italiana
  • la dichiarazione di autenticità della patente (e una fotocopia che verrà consegnata)
  • il Meldezettel (e una fotocopia che verrà consegnata)
  • il modulo di richiesta compilato

Il costo della richiesta per la nuova patente è di € 60,50.

La richiesta deve essere inoltrata presso il “Verkehrsamt” di Vienna (Josef-Holaubek-Platz 1 – 1090 – U6 Spittelau).

Alla consegna dei moduli vi verrà domandato se volete consegnare direttamente la patente vecchia, in questo caso quella nuova vi verrà spedita a casa per posta, altrimenti se ne avete ancora bisogno dovrete tornare per consegnare quella vecchia e ricevere la nuova patente austriaca. Il tutto dura comunque all’incirca una settimana lavorativa.

Vi ricordo che per il duplicato in Austria non è necessaria la visita medica. Inoltre la patente austriaca al momento non ha scadenza come in Italia, quindi non è necessario effettuare un rinnovo dopo 10 anni.

Vi segnalo infine di fare attenzione quando metterete la vostra firma sulla prima pagina del modulo di richiesta: questa infatti verrà stampata sulla patente, e se volete una bella patente, state quindi attenti a “scrivere bene”.

Avete altre informazioni o consigli sulla conversione della patente di guida italiana?

email

Scritto da Paolo

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

39 Commenti
  1. Igor scrive:

    La mia esperienza: mi hanno rubato il portafoglio ed ho fatto la conversione. Per la conversione mi ci sono voluti 3 mesi in tutto, ho impiegato un mese solo per avere tutta la documentazione. Con il foglio sostitutivo rilasciato dalla polizia austriaca ho potuto circolare solo un mese, quindi sono stato 2 mesi senza patente. Sarebbe stato meglio fare la denuncia di smarrimento in Italia, richiedere il duplicato lì e poi con comodo fare la conversione, almeno 6 mesi prima della scadenza, per essere sicuri. Dal 2013 anche in Austria la nuova patente emessa avrà validità limitata a 15 anni e dal 2028 tutte le patenti austriache dovranno essere in formato tessera a scadenza limitata. Non sono previste visite mediche obbligatorie.

  2. Federico scrive:

    Per chi dovesse convertire la patente, può essere utile conoscere la decisione della commissione Europea del 2008 che stabilisce in maniera inequivocabile le equivalenze tra patenti dei paesi della EU:
    http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2008:270:0031:0079:DE:PDF
    la versione italiana è
    http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2008:270:0031:0079:it:PDF
    Ciò è interessante ad esempio per chi, come me, ha una patente B precedente al 1986, dunque valida come A+B.

    1. Paolo scrive:

      Ciao Federico, grazie dei link saranno sicuramente utili. Non avevo aggiunto quelle informazioni perchè nel 1986 avevo solo 3 anni… al massimo mi serviva la patente per il triciclo!

  3. Saro scrive:

    ma qualcuno sa se si puo rinnovare la patente italiana a vienna dato che rimango per un periodo di circa 7 mesi e mi scade proprio a metà periodo,se si puo evitare di andare in italia…grazie in anticipo

    1. Paolo scrive:

      Ciao Saro, in base alle mie informazioni il rinnovo della patente di guida può essere fatto solo dalla motorizzazione, e non dal consolato.

      Quindi se hai la residenza in Italia dovrai farla rinnovare presso la motorizzazione italiana, altrimenti sarebbe necessario fare il passaggio a quella austriaca.

      Poichè rimani per poco tempo a Vienna il mio consiglio è di chiedere alla motorizzazione italiana se sia possibile fare un rinnovo anticipato prima che tu venga a Vienna.

      1. Saro scrive:

        ciao Paolo..grazie per l’informazione.é già dal 10 marzo che sono rientrato a vienna e sono in piena attrività lavorativa…dovro andare in italia e fare il rinnovo…grazie ancora

  4. Roberto scrive:

    Grazie per le indicazioni, molto utili!
    Sapete però confermarmi una cosa: sul sito a questo link http://www.bmi.gv.at/cms/BPD_Wien/verkehrsamt/fuehrerschein/Umschreibung_Austaus.aspx ho letto che:
    “Ärztliches Gutachten (das ärztliche Gutachten darf nicht älter als ein Jahr und nur von einem ermächtigten Arzt erstellt sein. Die Liste der ermächtigten Ärzte (pdf) liegt in jedem Bezirkspolizeikommissariat, beim ARBÖ, ÖAMTC und im Verkehrsamt Wien)…”
    Quindi il certificato medico occorre?
    Ri-grazie e ciao
    Rob

    1. Paolo scrive:

      Ciao Roberto, quel sito in effetti fa un po’ di confusione, il certificato medico e la prova pratica serve solamente per i cittadini extracomunitari. Per i cittadini dell’Unione Europea bastano i moduli che ho indicato nell’articolo.

  5. Roberto scrive:

    TI RINGRAZIO TANTO ! …e complimenti ancora per il blog.
    Roberto

  6. Anna scrive:

    Buongiorno a tutti,
    mi sono trasferita a Vienna da giugno per lavoro. Avrei una domanda inerente l´auto: una volta fatta l´inscrizione all´AIRE (che credo sia obbligatoria, giusto?) é obbligatorio cambiare le targhe dell´auto? come faccio poi con l´assicurazione? per ora ho continuato a pagare quella che avevo in Italia.

    Grazie per l´aiuto.

    Buona giornata.

    Anna

    1. saro scrive:

      ciao benvenuta a vienna,
      so che con targa italiana devi revisionare obbligatoriamente in italia e se non erro essendo residente a vienna adesso la tua auto(tg italiana) puo circolare solo per un anno,ma informati bene

      buona permanenza

  7. Felicita scrive:

    Se sei residente in Austria ed iscritta all´AIRE devi OBBLIGATORIAMENTE cambiare subito targa e stipulare assicurazione austriaca!
    La tolleranza con targa italiana per un anno si riferisce ai DOMICILIATI in austria, i quali comunque come me dopo un anno devono – in teoria – fare la targa austriaca valida un anno e rinnovarla ogni anno (molti comunque vanno a fare la revisione in Italia e tengono quella italiana). Fatta per 4 anni, carissima perché ogni anno torni a pagare 150 euro, son felice di ricevere finalmente la targa normale a febbraio.

    1. marco scrive:

      salve a tutti,
      io sono iscritto al magistrat come neben wohnsitz da meta’ aprile,dopo aver lavorato 5 mesi a vienna in estate ho fatto un po su e giu’ austria-italia rimanendo conunque anmeldato. la targa della mia auto puo’ rimanere italiana o devo cambiarla?
      e poi se decido di rimanere qui devo perforza prendere la residenza con i cambiamenti che ne conseguono targa, assicurazione,pagare la famosa NOVA?? cambio documenti personali??
      sapete a quali uffici posso chiedere queste info??
      grazie dell’aiuto

  8. Anna scrive:

    Grazie per le informazioni ma scusate: a chi mi rivolgo per il cambio targhe? so quale sia la procedura per la successiva radiazione dal PRA italiano ma a chi devo rivolgermi per l´immatricolazione in Austria?

    Grazie.

  9. fabio testasecca scrive:

    Ottenere la dichiarazione di autentiticità per la conversione all’estero è una impresa titanica. A Roma almeno nessun impiegato della Motorizzazione Civile ha idea di cosa sia la dichiarazione di autenticità! Ci ho mandato mia madre tre volte ancora senza risultato! Se dovete rinnovare la patente organizzatevi con molto anticipo

  10. Alessandro scrive:

    Per quanto mi riguarda, ho chiesto alla prefettura (nel mio caso di Venezia, che è stata rapidissima) di inviare la documentazione direttamente all’Ufficio Austriaco per email. In questo modo ho risparmiato tempo e marca da bollo. La traduzione giurata è stata comunque richiesta, pur trattandosi di uno scan del database dell’ufficio patenti. Il resto della documentazione è abbastanza semplice da produrre.

  11. Marco scrive:

    Riporto la mia esperienza.
    Devo convertire la patente italiana in scadenza e mi sono informato presso la Landespolizeidirektion di Graz.
    Mi è stata richiesta una foto, il passaporto, la vecchia patente ed il Meldezettel. Costo 49,50 €, ma niente certificati, documenti aggiuntivi dall’Italia o traduzioni giurate.
    Devo ancora andare a fare la procedura, ma spero vada tutto dritto…

  12. Fabio scrive:

    Scusate, ma con le patenti di categoria superiore, qualcuno ha info?… Dove conviene andare?… La mia vale altri 4 anni, e non ho problemi x adesso, ma voglio prepararmi prima…Saluti

  13. Iulian scrive:

    Il tuo sito non smette di stupirmi tutti i giorni, infatti è diventato il mio punto di riferimento principale per informarmi ed orientarmi a Vienna.
    Io sono romeno, non italiano, ma dopo 12 anni di vita italiana mi sono trasferito a Vienna per stare insieme al resto della mia famiglia che vive qui da circa 25 anni. Voglio ringraziare pubblicamente questa risorsa preziosa di informazioni e mi rendo a disposizione se posso contribuire ad aggiungere qualcosa… Grazie – Iulian (ex. umbro…) Saluti

    1. Paolo scrive:

      Ciao Iulian, grazie dei complimenti! Se vuoi collaborare scrivimi un mail a paolo@quivienna.com

      1. Tony scrive:

        Ciao Paolo sono Tony
        Ho visto i tuoi commenti molto chiari ed esaudienti ….se non ti dispiace approfittarei della tua bontà per una informazione particolare.
        Ho la patente italiana che rinnovo di anno in anno per un sospensione derivata ad una infrazione del codice della strada.in italia
        Tra un paio di mesi mi trasferiro’ in Austria e la mia patente scade tra 3 mesi. Posso fare la conversione in patente austriaca? Sai se sarà sempre con scadenza come in Italia?
        Grazie infinite anticipate

        1. Paolo scrive:

          In generale la patente austriaca ha una scadenza dopo 15 anni, ma credo che la tua situazione sia un po’ particolare. Ti consiglio di rivolgerti alla motorizzazione austriaca e ti sapranno dare una risposta.

  14. Dario Meloni scrive:

    Ho contattato il servizio di protezione dei diritti dei cittadini europei per chiedere deludicazioni sul fatto che richiedessero un certificato di autenticità dopo che m’han rifiutato il servizio. È ben strano che la patente sia a posto se un poliziotto ti controlla, ma per il rinnovo serve una carta in più con il pretesto di chiedere se è autentica….
    E infatti il sistema mi ha dato ragione e SolvIT ha preso in carico la questione per risolvere il problema con l’Austria stessa, perchè la richiesta del certificato *non* è una procedura legale, ci vorrà qualche settimana, ma dovresti correggere il sito perchè l’informazione riportata è incorretta, e comuque trovate le informazioni su europa.eu ( http://europa.eu/youreurope/citizens/vehicles/driving/validity/resident_it.htm )

    1. Paolo scrive:

      Grazie del messaggio, seguirò sicuramente la vicenda e quando ci sarà una decisione definitiva aggiornerò l’articolo. Se hai altre informazioni a riguardo fammele sapere, mi puoi scrivere a paolo@quivienna.com

      1. Dario Meloni scrive:

        Ok, Finalmente la diatriba è quasi alla fine.
        Così come scrive roberto nel commento sotto semplicemente han applicato la regola direttiva europea (Art. 11 Directive 2006/126/EC), a Vienna semplicemente non vogliono fare il loro lavoro.
        Si deve insistere che NON è compito del cittadino portare documenti (dato che se posso falsificare una patente posso falsificare pure documenti..). Questa settimana riproverò qua a Vienna e vedrò come andrà… in caso di insuccesso dovrò contattare il centro SolvIT austriaco.

  15. roberto scrive:

    Ciao,
    Ho letto l’articolo e ti ringrazio per le utili informazioni.
    Vorrei comunque sottolineare che L’austria è uno stato federale e le regioni si comportano in modo diverso. quindi vi do la mia esperienza.. fresca fresca di mattinata:
    sono andato al comando di polizia di Villach (Carinzia) e ho chiesto come fare per cambiare la mia patente italiana che scade fra un mese. Mi hanno chiesto subito la patente, una foto (avevo entrambe con me) e han fatto subito i moduli. Non ho dovuto presentare il certificato di residenza (Meldezettel) perchè lo hanno preso direttamente dal registro online. Mi hanno detto di ripassare lunedi perchè mi faranno la visita medica (gratuita al comando di polizia!!!) per la guida con gli occhiali che non era scritto nella patente.
    infine mi dovrò ripresentare fra due settimane per fare lo scambio patente vecchia/nuova, perchè nel mentre contattano gli uffici italiani per verificare i miei dati.. :-)
    In tutto ho impiegato 10 minuti… non ho parole.
    vi tengo aggiornati sull’evolversi della situazione.
    Comunque credo che a Villach, considerato che si trova al confine con l’italia e il numero elevato di immigrati italiani, queste cose siano più veloci che a vienna..
    provare per credere.
    ciao ciao
    Roberto

  16. Amato scrive:

    Convertito patente in dieci giorni grazie ai vostri suggerimenti (il consolato non forniva tutti i dettagli). Comunico tuttavia due variazioni;
    1- Motorizzazione di Sondrio mi ha inviato via mail la dichiarazione senza bollo da loro archivio
    2- Verkehrsamt di Vienna mi ha richiesto anche copia “ANMELDEBECSHEINIGUNG”
    Grazie e saluti, Amato

  17. […] se risiedete in Austria è quindi necessario seguire la procedura di conversione come indicato in questo articolo (in ogni caso bisogna fare la denuncia per smarrimento o furto presso la […]

  18. Massimo scrive:

    Patente convertita al Verkehrsamt di Vienna causa di Furto senza nessun problema e senza Dichiarazione di Validita´ Patente (per i residenti EU non e´ obbligatorio questo ducumento e neanche la traduzione). Documenti presentati: 1-Formulario richiesta. 2-Anmeldebescheinigung für EWR-Bürger + 1 copia. 3- Due Foto Tessera. 4- Meldezettel Originale + 1 copia. 4- Documento originale + copia (Passaparto). 5-Patente originale oppure Denuncia Furto-smarrimento + Copia. 6. Euro 49.50. Attesa Fila 30 minuti. Arrivata per posta dopo dieci giorni. Nell´attesa si puo´ circolare SOLO IN AUSTRIA con foglio sostitutivo (Valido un mese).
    Ciao A tutti
    Massimo

    1. Giulian scrive:

      Quando hai fatto la richiesta?

  19. Giulian scrive:

    Ma a me hanno chiesto sta mattina la Conferma Dati Patente con traduzione ?? Perchè ?
    A chi mi devo rivolgere ??
    Saluti !

  20. Dario scrive:

    Di solito basta “ricordare” alla polizia (o in generale la pubblica amministrazione) che se non fanno ciò che tuo di diritto ti rivolgi al volksanwaltschaft. Solitamente solo a sentire il nome iniziano a lavorare come dovrebbero..
    Per altre informazioni: http://volksanwaltschaft.gv.at/en

    1. Giulian scrive:

      Grazie per la risposta.

      Sono stato di nuovo alla Verkehrsamt ed ho spiegato che sono 2 ore che sto al telefono con mezza Italia , tra Aci, Motorizzazione e Ambasciata e nessuno sa che cos’è sto foglio, dopodiché la Signora molto gentile mi dice che devo stare tranquillo a casa perché faranno loro sto controllo, devo aspettare per email la conferma. Mo si vedrà …Mi chiedo alle volte perché tocca torna indietro alla preistoria ?? ?!!!

      1. Massimo scrive:

        Ciao Giulian

        l´ho fatta intorno al 25.06.15. Al funzionario allo sportello ho detto che non avevo la Dichiarazione di Validita´ Patente dato che non potevo andare in italia a breve e gli ho esposto gli stessi tuoi problemi. Vedrai andra´ tutto bene e la patente ti arrivera´ se non e´ gia´ arrivata.

  21. Gennaro scrive:

    salve a tutti.
    ho letto svariati commenti riguardo la patente, ma nn ci ho capito tanto.
    Io vivo a Salisburgo dal 2008, residente e iscritto all´AIRE.
    Ho perso la patente, e onestamente non so da quando, visto che non ho l´auto.
    Cosa devo fare?
    grazie mille.

    1. Paolo scrive:

      Se hai perso la patente credo che la prima cosa da fare sia la denuncia di smarrimento. Con quella potrai poi recarti all’ufficio competente per farti fare un duplicato. Eventualmente dovrai fornire un attestato della motorizzazione italiana che mostri che hai già conseguito la patente.

  22. Ji JiA jIA scrive:

    Se puo’ essere utile, sono andato oggi a quello di Vienna indicato nel blog, mi hanno fatto pagare 49,50 e mi hanno richiesto anche il Anmeldebescheinigung.

  23. Daniele scrive:

    Avrei una domanda relativa al rinnovo della patente che mi scade a Marzo. Sono residente a Vienna ma non voglio comvertire la patente. Posso semplicemente, al prossimo rientro in Italia, andare alla motorizzazione e rinnovarla anche se non sono più residente in italia? Che vantaggi svantaggi ci sono se si effettua la conversione?

    Grazie a tutti!

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Iscriviti alla newsletter di QuiVienna e ricevi GRATIS la guida esclusiva Vienna Low Cost!
Non mi interessa