Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Elezioni all'estero
Lascia un commento
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti)
Loading...

Referendum popolare abrogativo concernente le trivellazioni in mare – 17 aprile 2016

L’Ambasciata d’Italia a Vienna ha comunicato che il 17 aprile 2016 si terrà il referundum abrogativo della norma che prevede che i permessi e le concessioni a esplorazioni e trivellazioni dei giacimenti di idrocarburi entro dodici miglia dalla costa abbiano la “durata della vita utile del giacimento” (referendum popolare per l’abrogazione del comma 17, terzo periodo, dell’art. 6 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 [Norme in materia ambientale], come sostituito dal comma 239 dell’art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 [Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato − legge di stabilità 2016], limitatamente alle seguenti parole: «per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale»).

Gli elettori residenti in Austria ed iscritti nell’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) riceveranno come di consueto il plico elettorale al loro domicilio.

L’invio del plico è previsto per la fine di marzo. Chi non avesse ricevuto il plico potrà – a partire dal 4 aprile 2016fare richiesta di duplicato presso la Cancelleria Consolare (il modulo di domanda sarà reso disponibile sul sito web di questa ambasciata agli inizi di aprile).

Chi invece, essendo residente stabilmente in Austria, intende votare in Italia, dovrà far pervenire alla Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia a Vienna un’apposita dichiarazione su carta libera che riporti: nome, cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza, indicazione del comune italiano d’iscrizione all’anagrafe degli italiani residenti all’estero, l’indicazione della consultazione per la quale l’elettore intende esercitare l’opzione.

La dichiarazione deve essere datata e firmata dall’elettore e accompagnata da fotocopia di un documento di identità del richiedente e deve essere inviata entro e non oltre il 26 febbraio 2016 (con possibilità di revoca entro lo stesso termine):

  • per posta all’indirizzo: Konsularabteilung der Italienischen Botschaft, Ungargasse 43, 1030 Wien
  • per fax al numero:  (01) 715 40 30
  • per email all’indirizzo: vienna.elettorale@esteri.it
  • oppure fatta pervenire a mano alla Cancelleria Consolare di Vienna (anche tramite persona diversa dall’interessato), senza appuntamento, negli orari di apertura al pubblico dell’Ufficio.

Non è possibile presentare la dichiarazione ai Consolati Onorari presenti su territorio austriaco.

Modello dichiarazione per il voto in Italia degli elettori residenti in Austria e iscritti AIRE

Per gli italiani elettori residenti temporaneamente in Austria (minimo 3 mesi) per motivi di lavoro, studio o cure mediche esiste una procedura apposita, maggiori informazioni sul sito web dell’Ambasciata.

email

Scritto da Paolo

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Iscriviti alla newsletter di QuiVienna e ricevi GRATIS la guida esclusiva Vienna Low Cost!
Non mi interessa