Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Elezioni all'estero
Un commento
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti)
Loading...

Referendum 4 dicembre 2016: informazioni per i residenti in Austria (anche temporaneamente)

referendum-dicembre-elezioni-austria-estero-votoIl 4 dicembre 2016 si terrà come molti già sanno un referendum popolare confirmativo (se non sapete di cosa sto parlando trovate qui il testo completo e maggiori informazioni a riguardo).

L’Ambasciata d’Italia a Vienna ha comunicato varie direttive per la partecipazione al voto per gli italiani residenti in Austria (o che saranno temporaneamente all’estero) che vi riporto:

Elettori residenti in Austria ed iscritti all’AIRE

Se siete iscritti all’AIRE le possibilità che avete per votare sono due:

1. Voto per corrispondenza

Alcune settimane prima della votazione riceverete all’indirizzo di residenza un plico elettorale per esercitare il diritto di voto per corrispondenza. In caso di variazione del proprio indirizzo è importante comunicarlo all’ufficio Aire per poter tenere aggiornati gli elenchi. Casomai non riceveste il plico si potrà richiedere un duplicato alla Cancelleria Consolare.

2. Voto in Italia

E’ inoltre possibile esercitare il voto in Italia, presso il Comune di iscrizione elettorale. In tal caso bisognerà però far pervenire entro l’8 ottobre alla Cancelleria Consolare una dichiarazione scritta  che riporti: nome, cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza, indicazione del Comune italiano d’iscrizione all’anagrafe degli italiani residenti all’estero e l’indicazione della consultazione per la quale si intende esercitare l’opzione.

La dichiarazione deve essere datata e firmata e accompagnata da fotocopia di un documento di identità in corso di validità. Può essere inviata per posta (Cancelleria Consolare, Ungargasse 43, 1030 Vienna), posta elettronica (vienna.elettorale@esteri.it), posta elettronica certificata (amb.vienna@cert.esteri.it ) o consegnata a mano, anche tramite persona diversa dall’interessato, sempre entro l’8 ottobre. Se si decide di votare in Italia non sono previsti rimborsi per le spese di viaggio.

Elettori temporaneamente in Austria

Tutti coloro che sanno già che si troveranno temporaneamente in Austria per un periodo di almeno 3 mesi (per motivi di lavoro, studio o cure mediche) nel quale ricade la data di svolgimento del Referendum hanno la possibilità di comunicarlo all’Ufficio Consolare, e ricevere la scheda di voto per corrispondenza all’indirizzo in Austria.

Per utilizzare questa opzione è necessario fare comunicazione entro l’8 ottobre al Comune italiano d’iscrizione nelle liste elettorali. L’opzione deve essere inviata direttamente al Comune italiano competente per posta, posta elettronica, per posta elettronica certificata, oppure fatta pervenire a mano al Comune, anche da persona diversa dall’interessato. Nel sito web www.indicepa.gov.it sono reperibili gli indirizzi di posta elettronica certificata dei Comuni italiani.

Maggiori informazioni le trovate nella comunicazione ufficiale dell’Ambasciata d’Italia a Vienna.

email

Scritto da Paolo

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

1 Commento
  1. […] Come già scritto chi risiede all’estero dovrà votare come al solito per corrispondenza, tramite un plico elettorale che verrà recapitato all’indirizzo indicato nel registro AIRE. […]

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Iscriviti alla newsletter di QuiVienna e ricevi GRATIS la guida esclusiva Vienna Low Cost!
Non mi interessa