Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Cinema & Televisione
Lascia un commento
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (2 voti)
Loading...

Ottobre 2017: un mese di cinema italiano a Vienna

Per gli amanti del cinema, in particolare italiano, le prossime settimane offriranno varie possibilità per scoprire alcune opere molto interessanti provenienti dal nostro Paese.

Dal 19 ottobre fino al 2 novembre si svolgerà la Viennale, l’annuale festival del cinema austriaco, che oltre ad offrire una vasta selezione di film austriaci ed internazionali ha inserito quest’anno uno speciale programma dal titolo “Napoli! Napoli!”, incentrato sul cinema napoletano degli anni ’80 e ’90.

Questi i film in programma:

  • L’amore molesto di Mario Martone
  • Appassionate di Tonino De Bernardi
  • Giro di lune tra terra e mare di Giuseppe Gaudino
  • Libera di Pappi Corsicato
  • Luna Rossa di Antonio Capuano
  • Morte di un matematico napoletano di Mario Martone
  • O Cinema di Antonietta De Lillo
  • Tornando a casa di Vincenzo Marra
  • L’uomo in più di Paolo Sorrentino
  • Il verificatore di Stefano Incerti
  • I vesuviani di Pappi Corsicato
  • Vito e gli altri di Antonio Capuano

Altri film italiani che verranno proiettati durante la Viennale sono il documentario Piazza Vittorio di Abel Ferrara e Dillinger è morto di Marco Ferreri.

Per le date e l’acquisto dei biglietti vi rimando al sito web ufficiale della Viennale.

Nello stesso periodo si terrà anche l’annuale settimana della lingua italiana nel mondo, che quest’anno sarà dedicata al tema “L’italiano al cinema, l’italiano nel cinema”.  L’Istituto italiano di Cultura di Vienna insieme all’Istituto di Romanistica ha organizzato per questo una rassegna cinematografica con alcuni titoli molto interessanti.

Dal 17 al 24 ottobre verranno mostrati presso l’Istituto i seguenti film:

  • Italy in a day di Gabriele Salvatores
  • La prima volta di mia figlia di Riccardo Rossi
  • Che strano chiamarsi Federico di Ettore Scola
  • L’Accabadora di Enrico Pau
  • Nessuno mi troverà di Egidio Eronico
  • Vecchi pazzi di Sabine Boss

L’ingresso è gratuito, le date e orari sono disponibili sul sito web dell’Istituto italiano di cultura.

Scritto da Paolo Manganiello

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.