Menu leonardo d'alessandro - consulenza commerciale
Arte
Lascia un commento
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Vota!)
Loading...

Arte a Vienna: il 2015 continua a stupire gli amanti dei musei

Durante la seconda metà del 2015 apriranno a Vienna molte interessanti mostre da non perdere. Tra queste una mostra su Klimt e la Ringstraße al Belvedere, una retrospettiva su Edvard Munch all’Albertina e per la prima volta in Austria i quadri di Joseph Cornell al Kunsthistorisches Museum.

Per chi sarà in città ed è alla ricerca di una sistemazione per dormire vi consiglio di dare un’occhiata alle offerte di Wimdu.

Per celebrare il 150. anniversario della Ringstraße il Belvedere dedica dal 3. luglio una mostra speciale a Klimt e altri artisti dello stesso periodo. Partendo dalle opere di Hans Makart sarà possibile seguire un percorso evolutivo tra la costruzione della strada più importante di Vienna e l’evoluzione degli artisti esposti.

Al museo ebraico é invece presente una retrospettiva dedicata al “cacciatore di nazisti” Simon Wiesenthal e alla sua permanenza a Vienna per ricordarlo a 10 anni dalla scomparsa. Sopravvissuto ai campi di conetramento, Wiesenthal ha dedicato la sua vita alla ricerca dei criminali di guerra ed ha svolto un ruolo molto importante nella riflessione critica del periodo nazista e dell’Olocausto in Austria.

L’Albertina dedica l’autunno a Edvard Munch e al suo lavoro nella grafica. Oltre 120 opere del famoso artista norvegese saranno esposte, tra cui L’urlo, la Madonna e il Bacio con la finestra. La mosta aprirà il 25. settembre. Il museo Leopold si concentra invece sull’espressionismo tedesco, con una mostra dedicata alle avanguardie dell’inizio secolo grazie ai prestit della collezione dell’Osthaus Museum di Hagen. Tra gli artisti presenti ci saranno Ernst Ludwig Kirchner, Otto Mueller e Karl Schmidt-Rottluff.

Dopo il grande successo della mostra dedicata a Lucian Freud, il Kunsthistorisches Museum di Vienna dedica un’altra mostra ad un artista contemporaneo. Con Joseph Cornell, per la prima volta in un museo austriaco, arriva un uno dei più grandi innovatori artistici del nord-america a Vienna.  Infine all’Unteres Belvedere una mostra dedicata al rapporto tra Klimt, Schiele e Kokoschka e le donne, in particolare le somiglianze e differenze in cui i tre grandi artisti austriaci si sono avvicinati al tema, mostrando anche in una visione generale il rapporto tra i sessi all’inizio del XX. secolo.

email

Scritto da Paolo

Vivo a Vienna dal 2004 e mi occupo di programmazione, consulenza web e marketing. Ho creato QuiVienna nel 2011 come luogo di raccolta di notizie ed esperienze per gli italiani a Vienna.

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Iscriviti alla newsletter di QuiVienna e ricevi GRATIS la guida esclusiva Vienna Low Cost!
Non mi interessa